A- A+
MediaTech
Il sito porno fa causa a Bezos: "Ci ha copiato il nome Fire Tv"

Jeff Bezos vede rosso. Non per i bilanci (quelli vanno a gonfie vele), ma per le luci del porno. Una società specializzata in cinema hard ha fatto causa ad Amazon per il furto del nome Fire Tv. La nuova creatura, lanciata lo scorso 2 aprile, avrebbe copiato Fyre Tv, nome scelto nel 2008 da Wreal per le sue trasmissioni porno.

Fyre Tv e Fire Tv sono dispositivi simili. Entrambi consentono, collegando una piccola box al televisore, di guardare trasmissioni in streaming. E pazienza se anche gli spettatori meno attenti possono appurare le differenze dei contenuti. Fyre Tv non molla: Bezos era a conoscenza del marchio e non avrebbe quindi agito in buona fede. Le richieste di Wreal sono nette: Amazon deve immediatamente smettere di usare il nome "Fire Tv" perché ha già causato "danni irreparabili" alla sua (quasi) omonima. Per ora Bezos tace. E sarà difficile che uno schiacciasassi come Amazon rinunci al suo nuovo marchio. Ma non sarebbe una sorpresa se, per mettere a tacere gli avvocati, si dovesse arrivare un accordo pagato a peso d'oro.

Tags:
amazonfire tvstreaming
in evidenza
Autunno freddo (senza gas) e quindi caldo (come negli anni '70)? Scoprilo alla Piazza di Affari!

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

Autunno freddo (senza gas) e quindi caldo (come negli anni '70)? Scoprilo alla Piazza di Affari!


in vetrina
Scatti d'Affari Scali ferroviari, quasi ultimati i lavori per la stazione Tibaldi a Milano

Scatti d'Affari
Scali ferroviari, quasi ultimati i lavori per la stazione Tibaldi a Milano


casa, immobiliare
motori
 Nuova Porsche 911 GT3 RS, nata per stupire

 Nuova Porsche 911 GT3 RS, nata per stupire


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.