A- A+
MediaTech


“Non ho nessun interesse a far chiudere Radio Radicale ma bisogna trovare una soluzione che tuteli i posti di lavoro senza aiuti diretti dello Stato”. Lo ha affermato il vicepremier Luigi Di Maio parlando a Radio Anch’io, su Radio Rai 1.

“Serve una soluzione che tuteli tutte le radio italiane. In questi anni l’intervento diretto dello Stato ha creato squilibri” e “non dimentichiamo che anche quest’anno prenderà milioni di euro”, ha spiegato ancora il vice premier e ministro Mise. “E’ necessaria una soluzione. Non voglio far perdere il posto a qualcuno”.

Di Maio, si legge su www.primaonline.it, ha poi invitato il deputato Pd Roberto Giachetti a sospendere lo sciopero della fame e della sete, iniziato a sostegno dell’emittente lo scorso 16 maggio, per cui ora si trova in ospedale.A Giachetti ieri si è rivolto anche il Cdr di Radio Radicale, ringraziandolo per “la sua generosa iniziativa nonviolenta” e chiedendogli di “sospendere almeno lo sciopero totale della sete per riorganizzare insieme la lotta per la vita di Radio Radicale”.

Commenti
    Tags:
    radio radicale
    in evidenza
    Silvio chiede che Mattarella lasci? Risentita reazione del Presidente

    Ironia del Web

    Silvio chiede che Mattarella lasci?
    Risentita reazione del Presidente

    
    in vetrina
    UNIQLO porta lo stile francese nel mondo con Ines de la Fressange

    UNIQLO porta lo stile francese nel mondo con Ines de la Fressange


    casa, immobiliare
    motori
    Vandoorne è Campione del Mondo del Campionato ABB FIA Formula E

    Vandoorne è Campione del Mondo del Campionato ABB FIA Formula E


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.