A- A+
Medicina
Perchè i dialoghi della chirurgia italiana?
L’intento del progetto è quello di creare un’occasione unica di dialogo tra le eccellenze della chirurgia italiana, da un lato, ed il mondo delle istituzioni, della ricerca, della cultura e dei cittadini, dall’altro, circa il rapporto tra chirurgia e società alla luce delle principali macro-tendenze attuali e dei prossimi anni, quali: la crescente pressione economica, la crescente difficoltà nel rapporto paziente-chirurgo nel risvolto del “rischio clinico”, la crescente componente tecnologica, l’invecchiamento della popolazione dei paesi “ricchi”, il perdurare delle difficoltà di accesso a terapie basilari per larghi strati di popolazione per i cosiddetti paesi “poveri”, la spinta al confronto sistematico tra le performance sia all’interno delle singole strutture che tra diverse strutture, le difficoltà ed i successi nella diffusione di linee guida e protocolli internazionali, il contributo attuale e quello potenziale della chirurgia al miglioramento della qualità della vita ed alla sostenibilità dei sistemi economici e sociali locali, nazionali e mondiale.

A tal proposito, I Dialoghi della Chirurgia hanno l’ambizione di rappresentare, innanzitutto, un momento di approfondimento e confronto in merito alle implicazioni sanitarie, psicologiche, economiche, ambientali, sociali e culturali delle scelte terapeutiche per affrontare le patologie più rilevanti nel campo della alimentazione. In secondo luogo, i Dialoghi si pongono quali opportunità di rafforzamento e/o avvio di relazioni tra esponenti dell’eccellenza chirurgica italiana al fine di evidenziare percorsi di cure evidenti, sicure e, al contempo, sostenibili.

Il pubblico dei simposi avrà finalmente la possibilità di ascoltare notizie certificate su evidenze clinico-operative condivise dalla comunità scientifica; un’indicazione sicura nell’approccio e nella scelta del proprio iter terapeutico al di là delle frequenti informazioni autoreferenziale e prive di reale spessore scientifico.

Promotore dell’iniziativa è il prof. Marco d’Imporzano (Past-President del Collegio Italiano dei Chirurghi) a nome del collegio italiano dei chirurghi.
 
Il progetto è articolato in dialoghi settimanali promossi dalle società scientifiche di chirurgia su argomenti inerenti alla fisio patologia dell’alimentazione ed ai suoi risvolti di interesse diagnostico e terapeutico. Il target cui è diretta l’iniziativa è quello dei cittadini, dei medici e degli stake older del settore.
Ciascun dialogo avrà la durata di mezza giornata e sarà diviso in due sessioni:
  1. la prima, sarà incentrata sull’approfondimento degli aspetti tecnici delle diverse scelte terapeutiche e la ricerca della “ evidenza clinica” della procedura oggi più moderna e condivisa.
  2. la seconda moderata da un esperto del settore ( giornalista e/o ricercatore), sarà strutturata in un vero e proprio dialogo ( modello talk show) tra 5 relatori, sociologi, psicologi, economisti ed intellettuali. I relatori porteranno le loro testimonianze sul tema del dialogo e saranno chiamati ad interagire tra loco e con il pubblico in sala
Al termine dovrà essere prodotta una conclusione imperniata su n messaggio definitivo e condiviso sulla patologia in esame
Gli eventi saranno dedicati ad una platea di circa 300 partecipanti, parte dei quali saranno scelti ed invitati, in accordo con il Comitato Scientifico Expo Chirurgia e le società scientifiche organizzatrici, tra chirurghi, medici, manager di aziende sanitarie e ospedaliere, policy maker, studiosi, intellettuali e giornalisti con riconosciute competenze sulle tematiche oggetto di ciascun incontro.
Ovviamente, gli eventi saranno aperti alla partecipazione del pubblico più vario per il quale saranno attivati canali di comunicazione mirati, allo scopo di fornire strumenti sicuri atti ad identificare procedure tecniche e soluzioni chirurgiche innovative ma approvate dal mondo scientifico a livello internazionale.

Il progetto è ideato attorno al tema del Forum in termini di:
informazione certificata su procedure chirurgiche evidenti e loro sostenibilità

I Dialoghi vedranno protagonisti i maggiori esperti italiani sulle tematiche prescelte che, oltre a presentare le più innovative soluzioni in materia, daranno vita ad un processo di condivisione di conoscenza scientifica al termine del quale produca una sicura evidenza clinica-operativa da proporre al pubblico ed agli stake olders presenti.
Il rigore metodologico sarà garantito da un comitato scientifico ad hoc di altissimo profilo coordinato dal CIC.
Inoltre, i Dialoghi saranno fondati sull’analisi e la diffusione delle pratiche chirurgiche e socio-economiche – degli operatori, dei pazienti, delle Istituzioni e della società civile – che meglio si prestano a contribuire ad uno sviluppo sostenibile attraverso:
  • La riduzione ed il contenimento di terapie inappropriate e del conseguente spreco di risorse,
  • La proposta di un diverso rapporto con:
  • il paziente, per ridurre forme di medicina difensiva, da un lato, e incrementare le possibilità di accesso a terapie appropriate dall’altro, migliorando così la qualità della vita dei cittadini,
  • i colleghi, sfruttando i vantaggi delle nuove tecnologie e forme di condivisione della conoscenza e seguendo in un lavoro di squadra un percorso clinico del paziente da prima del ricovero a dopo la dimissione,
  • gli altri attori della “ filiera della salute” e del welfare, promuovendo forme di collaborazione di maggior successo e analizzando anche le cause dei principali insuccessi
    • l’indicazione di linee guida e protocolli chirurgici e sanitari più omogenei.
Tags:
dialoghichirurgiaitaliana
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.