A- A+
Milano
Addio a Patrizia Pozzi, studiosa e stimata docente di filosofia
Patrizia Pozzi (foto dalla pagina FB di ANPI Sezione di Cologno Monzese)

Addio a Patrizia Pozzi, studiosa e stimata docente di filosofia

"La nostra cara Patrizia Pozzi - annuncia con un post su FB l'ANPI Sezione di Cologno Monzese - nipote del deportato politico colognese Antonio Fanzel, ci ha lasciato ieri, dopo una malattia, la SLA, che nel giro di poco più di tre anni l’ha consunta, strappandola alla vita e all’affetto delle sue giovani figlie e dei parenti tutti.Era docente di Filosofia; ha insegnato "Storia del Pensiero ebraico" presso l’Università di Milano; ed ha pubblicato diversi studi sul pensiero di Spinoza.Ha lavorato molto sulla tematica della deportazione nei lager tedeschi: nel 1992 ha intervistato Liliana Segre, in una delle prime occasioni in cui raccontava la sua esperienza; e nel 2017, insieme a Miuccia Gigante, ha scritto un libro sul papà di Miuccia (deportato politico ucciso nel lager della Risiera di san Sabba a Trieste), che si intitola: “Mai più lontani. Antifascismo e Resistenza visti con gli occhi di una bambina. Ricordo di Vincenzo Gigante”.Di sé, da ricoverata in una struttura di Merate, ha scritto: “Certamente, sarei stata la candidata perfetta per un lager nazista o per il castello di Hartheim, e per un forno crematorio, come avvenne a mio nonno, Antonio Fanzel, deportato politico ucciso a Mauthausen: aveva 35 anni e lasciava una moglie e cinque figli. Anch'egli, come milioni di esseri umani, passò per il camino: le fiamme che arsero i libri nel 1933 (il più grande il 10 maggio) furono le fiamme che arsero per cancellare chi era ritenuto indegno di vivere, anche i disabili, come me in questo momento della mia vita.” Noi vogliamo ricordarla giovane, energica, impegnata, sempre disponibile a dare il suo contributo di idee, scritti, incontri pubblici: lei, che pur aveva tanti impegni ed abitava a Milano, quando ci rivolgevamo a lei per chiedere il suo aiuto, non ci faceva mancare interventi, indicazioni, consigli e, soprattutto, tante testimonianze personali e familiari sulla deportazione del nonno, ma anche sull’impegno antifascista e per la democrazia e l’attuazione della Costituzione, per la solidarietà e l’accoglienza, per la tolleranza ed il rispetto reciproco.Lascia un grande vuoto e ci mancherà molto. Alle figlie, alla mamma, alle zie, ai parenti tutti giungano le condoglianze della Sezione ANPI di Cologno Monzese."

 

 

Commenti
    Tags:
    patrizia pozzipatrizia pozzi morta
    Loading...










    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Sanremo? Il cantante Gabriel Grillotti punta su Gaia. E dice..
    Rudy Cifarelli
    Lokky stringe una partnership con Enel X Paytipper
    Redazione Trendiest News
    Bonus ai funzionari del Fisco: PIN arriva in Parlamento


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.