A- A+
Milano
Aler, il contributo regionale di solidarietà 2023

Aler, il contributo regionale di solidarietà 2023

Il Contributo regionale di Solidarietà è una misura di sostegno economico a carattere temporaneo diretta a nuclei familiari, assegnatari di alloggi pubblici di proprietà delle Aler lombarde, in condizioni di indigenza o che vivono in condizioni di comprovate difficoltà economiche. Con deliberazione regionale n. 298 del 15 maggio 2023 la Giunta regionale ha stanziato 23,8 milioni di euro ed il fondo di riparto riservato agli Enti proprietari (Aler e Comuni).

Il contributo, da destinare a coloro che si trovano in momentanea difficoltà economica, copre il pagamento dei servizi a rimborso dell’anno di riferimento, ovvero i costi riferiti alle spese di riscaldamento centralizzato, le pulizie degli spazi comuni, la manutenzione del verde, nonché l’eventuale debito pregresso della locazione sociale, fino a un valore massimo di €2.700,00.

I requisiti per ottenere il contributo regionale

Il soggetto destinatario della Misura dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti:

• Appartenenti alle aree della protezione, dell’accesso e della permanenza;   
• Assegnazione da almeno 24 mesi di un servizio pubblico abitativo;   
• Possesso di un ISEE del nucleo familiare, in corso di validità inferiore a 9.360 euro;   
• Assenza di un provvedimento di decadenza;   
• Possesso di una soglia patrimoniale corrispondente a quella prevista per l’accesso ai servizi abitativi pubblici.

Le ALER istituiscono un nucleo di valutazione tecnico composto da personale, con esperienza in materia di politiche abitative e sociali, ed emanano annualmente un avviso, da pubblicare sul proprio sito istituzionale, che definisce le condizioni, le modalità e i termini per la presentazione delle domande di richiesta del contributo regionale di solidarietà.  L'assegnatario del servizio abitativo pubblico accede al contributo regionale di solidarietà attraverso la presentazione di apposita domanda, possibilmente contestualmente all’anagrafe dell’utenza.

Per l’anno 2023 è stata prevista la possibilità per le Aler di assegnare, in via anticipata e provvisoria, ai nuclei familiari in possesso, sulla base delle informazioni disponibili al 31 dicembre 2022, dei requisiti, un contributo volto a neutralizzare o ad alleviare gli effetti degli aumenti delle spese di riscaldamento rispetto a quanto richiesto nel corso del 2022, acquisendo la domanda, come anticipato, in sede di anagrafe dell’utenza 2023. I beneficiari andranno inseriti in graduatoria sulla base dell’ISEE seguendo un ordinamento crescente ed il contributo verrà assegnato fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Iscriviti alla newsletter

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.