A- A+
Milano
Alnylam Pharmaceuticals inaugura la nuova sede a Milano

Alnylam Pharmaceuticals inaugura la nuova sede a Milano

Alnylam Pharmaceuticals, biotech americana in Italia dal 2016, inaugura oggi la nuova sede italiana a Milano alla presenza dell’Assessore regionale allo Sviluppo Economico, Guido Guidesi, nel complesso Gioia 26, dando vita anche a una partnership di lungo periodo con un’importante realtà del Terzo Settore come Soleterre Onlus attraverso il progetto Skills Academy.

La missione di Alnylam al servizio di pazienti affetti da malattie rare e caregiver

“Inauguriamo oggi la nuova sede in Italia, per svolgere al meglio la nostra missione al servizio di pazienti affetti da malattie rare e i loro caregiver, favorendo l’acceso alle terapie innovative sviluppate dalla ricerca Alnylam. Negli ultimi 3 anni infatti sono stati approvati ben 3 farmaci frutto della ricerca aziendale indirizzati a pazienti con un elevato bisogno terapeutico e che hanno ottenuto dagli enti regolatori il prestigioso status di farmaci innovativi, riconoscimento dell’importanza del valore terapeutico aggiunto e del bisogno terapeutico soddisfatti dal farmaco. Il nostro moderno modello di lavoro ci permette inoltre di supportare la comunità scientifica e i pazienti non solo con le terapie ma anche con una serie di servizi correlati di supporto alla diagnosi o all’assistenza” commenta Domenico Guajana, Country Manager Italia.

La ricerca di Alnylam ha prodotto le prime terapie RNAi approvate al mondo. Mentre i farmaci tradizionali puntano ad arrestare gli effetti delle proteine che causano malattie, gli agenti terapeutici basati sull’RNAi agiscono sulle cause che sono all’origine della malattia “spegnendo” alla fonte la sintesi di proteine potenzialmente dannose. Se paragoniamo la malattia a un rubinetto che perde, l’RNAi è un nuovo modo per riparare e chiudere tale perdita, piuttosto che limitarsi ad asciugare il pavimento. Si tratta di un approccio in grado di trasformare la cura dei pazienti affetti da malattie genetiche ereditarie e non solo.

La curiosità scientifica di Alnylam, la capacità di sintetizzare siRNA bersaglio-specifici e lo sviluppo di coniugati chimici sempre più efficaci per la somministrazione dei siRNA stessi, hanno generato una solida piattaforma di sviluppo e un’ampia pipeline con oltre 12 programmi dalla fase 1 alla fase 4 incentrati su quattro aree terapeutiche: malattie genetiche, malattie cardio-metaboliche, malattie infettive, malattie del sistema nervoso centrale e oculari.

In Europa, le autorità regolatorie hanno riconosciuto sette designazioni di farmaco orfano (in particolare per i trattamenti di malattie rare), due designazioni PRIME e tre valutazioni accelerate, assegnate a medicinali ritenuti di grande interesse per la salute pubblica e l’innovazione terapeutica.

Alnylam, da venti anni nella ricerca e nello sviluppo

Da sempre impegnata nel sociale, Alnylam porta avanti da 20 anni la ricerca e lo sviluppo con particolare attenzione agli aspetti di  una innovazione che sia inclusiva, che veda il coinvolgimento di tutti gli ‘stakeholders’ in un percorso realizzato grazie alle funzioni interne aziendali, Accesso, Medica e Commerciale, così come con l’interlocuzione con i rappresentanti del sistema sanitario nazionale e regionale per un processo completo a tutela dei pazienti. Oggi, in Italia, Alnylam commercializza tre agenti terapeutici RNAi  valutati come innovativi da AIFA, farmaci di valore che sono stati riconosciuti come soluzione ad un bisogno terapeutico importante e supportati da prove scientifiche di alta qualità.

Il progetto Skills Academy e la partnership per il Terzo settore

La sede di Alnylam apre oggi le proprie porte, dando vita anche a una partnership virtuosa con un’importante realtà lombarda del Terzo Settore. Si tratta di Soleterre Onlus e del progetto Skills Academy, volto all’inserimento nel mondo del lavoro di persone che vivono momenti di grande difficoltà. Sono, infatti, oltre 145.000 le persone arrivate in Italia perché costrette a fuggire dal proprio paese a causa di conflitti armati e/o violazioni dei diritti umani che puntano ad essere integrate nel mercato del lavoro a lungo termine. Questa emergenza ha portato alla realizzazione del progetto Skills Accademy, nato appunto dalla collaborazione tra Alnylam Pharmaceuticals Italia e Soleterre ONLUS. Con il programma Work Is progress, Skills Academy vuole porre al centro la valorizzazione e lo sviluppo delle competenze tecniche e trasversali, delle persone titolari di protezione, per promuovere un inserimento rapido e duraturo nel mondo del lavoro, in occupazioni di valore per la persona e la società.

Soleterre e Alnylam: Skillss Academy

“Dalla collaborazione tra il programma Work Is Progress di Soleterre ONLUS e Alnylam nasce Skills Academy, – dichiara Damiano Rizzi, Presidente di Soleterre Onlus – il progetto triennale dedicato alla valorizzazione e allo sviluppo delle competenze dei titolari e dei richiedenti protezione in Italia. I cittadini stranieri coinvolti nella Skills Accademy potranno accedere a percorsi personalizzati di formazione e coaching per l’inserimento nel mondo del lavoro. Un’attenzione particolare sarà rivolta al loro percorso di vita secondo il modello di presa in carico multidisciplinare promosso da Soleterre. Il progetto è un esempio di collaborazione virtuosa con un’impresa globale come Alnylam da sempre attenta ai valori della sostenibilità sociale della propria azione. I suoi dipendenti saranno al fianco degli operatori del programma Work Is Progress e metteranno le proprie competenze a disposizione dei beneficiari del progetto che stanno muovendo i primi passi sul mercato del lavoro italiano. Siamo fieri di avere al nostro fianco Alnylam”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alnylam pharmaceuticals






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.