A- A+
Milano
Chiesto rinvio a giudizio per 4 manager. Tra di loro anche Alessandro Profumo

Chiesto rinvio a giudizio per 4 manager. Tra di loro anche Alessandro Profumo

La procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per quattro ex manager di Banca Montepaschi di Siena nell'ambito del terzo filone d'inchiesta sulla correttezza contabilizzazione dei crediti deteriorati (Npl) nelle relazioni dei bilanci dal 2014 al 2016.

L'istanza riguarda anche gli ex presidenti Alessandro Profumo e Massimo Tononi

L'istanza riguarda gli ex presidenti Alessandro Profumo e Massimo Tononi, l'ex amministratore delegato Fabrizio Viola e l'ex dirigente predisposto alla redazione dei documenti contabili societari Arturo Betunio. Le accuse nei loro confronti sono, a vario titolo, false comunicazioni sociali, falso in prospetto e manipolazione del mercato. E' stata invece stralciata la posizione dell'istituto di Rocca Salimbeni, indagato per la legge 231/01 sulla responsabilita' amministrativa degli enti.

Alessandro Profumo: "Sono tranquillo. Ho operato correttamente, nel pieno rispetto del (mutevole) quadro normativo"

"Sono tranquillo. Ho operato correttamente, nel pieno rispetto del (mutevole) quadro normativo e sempre nell'ambito di un proficuo e condiviso confronto con le Autorità di controllo". Così Alessandro Profumo in riferimento alla decisione del Tribunale di Milano che ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di quattro persone tra cui gli ex vertici di Mps Profumo e Fabrizio Viola, nell'ambito dell'indagine per false comunicazioni societarie, falso in prospetto e aggiotaggio sul caso della corretta contabilizzazione dei crediti deteriorati"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alessandro profumomanagerprocurarinvio a giudizio






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.