A- A+
Milano
Coronavirus, l'indagine: promossi governo e Veneto, male la Lombardia

Coronavirus, l'indagine: promossi governo e Veneto, male la Lombardia

Gli italiani promuovono l'operato del Governo nella Fase 1 dell'emergenza Coronavirus, ma sono meno ottimisti sulla Fase 2. E' quanto emerge dal quarto report realizzato da Spin Factor, societa' di consulenza strategica politica, istituzionale e aziendale, tramite Human, la propria piattaforma di web e social listening sviluppata con Osservatorio Social. Il report in questione prende in considerazione le conversazioni in rete fatte nel periodo dal 26 aprile al 4 maggio. Il gradimento degli italiani nei confronti del Governo Conte e' positivo: se nel mese di marzo il sentiment era del 40,1 % nel mese di aprile e' stato registrato il 43,8%. I dati cambiano, pero', sull'opinione sulla Fase 2: solo il 26,89% degli utenti esprime un sentiment positivo sulle prospettive del futuro prossimo. Tra le regioni piu' colpite dal Covid19, il Veneto di Luca Zaia chiude il mese di aprile con il 50,3% di gradimento positivo sui social (marzo 42,9%), staccando, e di molto, la Lombardia del Governatore Attilio Fontana che perde 10 punti e scende al 39,9% (marzo 49,4%) e l'Emilia Romagna di Bonaccini che si attesta al 37,7% (marzo 45,3%). 

Un focus a parte e' stato riservato all'analisi relativa agli interventi economici messi in campo dall'Europa per fronteggiare la crisi, che ricevono l'apprezzamento di un italiano su tre, con il 32,03% di sentiment positivo (a marzo 29,9%), e alle misure messe in campo a sostegno del lavoro, che invece trovano a sostegno poco piu' di un italiano su quattro (26,28%). Dall'analisi semantica relativa a quest'ultimo tema, emerge che le parole piu' utilizzate dagli utenti web e social sono iva, 600 euro e cassa integrazione, a conferma del fatto che le discussioni piu' forti e controverse sono state sui provvedimenti per i lavoratori dipendenti e i professionisti. "Sono dati in linea con quelli emersi anche nelle precedenti rilevazioni, frutto di scelte nette e chiare - osserva Tiberio Brunetti, fondatore e amministratore di Spin Factor - . Il Governo nella Fase 1 ha indicato in maniera abbastanza precisa priorita' e intendimenti ed ha raggiunto gli obiettivi prefissati nella riduzione del contagio e la tempistica della graduale riapertura del Paese. Sulla Fase2, che coincide anche con l'aumento dell'inquietudine degli italiani relativamente all'emergenza economica, ancora non si e' ben compreso a cosa stiamo andando incontro, e dunque si spiega perche' ci sono un neutro ed un negativo cosi' alto nella rilevazione del sentiment". "Sulle Regioni bisogna dare atto a Zaia - aggiunge - di aver coraggiosamente intrapreso una strategia di medio e lungo termine, che nell'immediato non gli ha dato un consenso alto, ma che grazie ai risultati conseguiti lo ha portato oggi ad avere un gradimento in costante crescita. Adesso il banco di prova, sia per il Governo che per le Regioni, e' l'efficacia delle misure economiche, oltre che sulla loro reale attuazione, e sulla tenuta della riduzione del contagio cui, parallelamente, gli italiani si aspettano una progressiva riapertura del Paese in sicurezza".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus lombardia






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    La CGIL è la stampella dei padroni
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.