A- A+
Milano
Coronavirus, troppe persone in aula: slitta il Ruby Ter
L'aula 9 della sezione penale del Tribunale di Milano

Coronavirus, troppe persone in aula: slitta il Ruby Ter

Effetti collaterali del Coronavirus: il processo milanese 'Ruby ter' a carico di Silvio Berlusconi e altri 28 imputati è stato rinviato. Lo ha chiesto e ottenuto questa mattina il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano dai giudici della settima penale. Il motivo? "In quest'aula tra magistrati, imputati e avvocati siamo spesso decine di persone, una situazione ambientale che contrasta con la circolare della Corte d'Appello di Milano"

Il pm, infatti, ha ricordato ai giudici che le direttive della presidenza della Corte d'Appello richiedono una distanza minima tra le persone in aula di due metri e che si "entri in aula 3/4 persone alla volta". La Procura, tra l'altro, aveva gia' avvisato i difensori ieri, tanto che in aula stamani erano presenti solo tre avvocati e 7/8 persone in tutto. Tutto rinviato al 9 marzo.

Il "Ruby Ter" non sembra essere l'unico processo slittato oggi, nonostante una nota del Tribunale sottolinea che "le udienze si svolgeranno secondo i calendari gia' previsti".  "Nessun provvedimento di chiusura generalizzata", precisa il documento, e interdizione agli uffici solo per coloro che vengono dalla zona rossa, tuttavia si dispone che "le udienze avvengano a porte chiuse, oppure limitando l'accesso all'aula delle persone strettamente necessarie, comunque evitando di far affluire troppe persone contemporaneamente". Nelle stesse aule "si limita la presenza di difensori a quelli necessari". I detenuti, invece, "purche' non siano malati, vengono trasportati regolarmente". Regolari i lavori delle cancellerie, ma si raccomanda "la distanza di due metri dagli utenti"

 Il Tribunale ammette: "L'uso di mascherine e guanti, solo per soggetti malati, puo' essere praticato se qualcuno li possiede personalmente non essendo stato possibile alcun approvvigionamento da parte degli Uffici in quanto esauriti presso tutte le Istituzioni e canali di distribuzione, anche se si sta ancora cercando di reperirli". Una "pulizia straordinaria"e' gia' iniziata stamattina e continuera' nel pomeriggio e anche alla sera", mentre si corre "all'acquisto di distributori di gel disinfettanti", alcuni dei quali sono gia' presenti a Palazzo. Tutti gli eventi programmati come i corsi di formazione dal 24 al 28 febbraio risultano sospesi, mentre le sedute per gli esami di avvocatura "si svolgeranno regolarmente", rinviate solo per coloro che provengono dalle zone rosse. Nel frattempo i corridoi di Palazzo di Giustizia a Milano non ospitano il tradizionale via vai di avvocati, cancellieri e magistrati, mentre solo alcuni dei vigilantes all'ingresso indossano mascherina e guanti.

Commenti
    Tags:
    coronavirustribunale milanoruby ter







    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.