A- A+
Milano
Covid, Fontana sorpreso: "Io indagato? La pandemia è competenza statale"

Covid, i legali di Fontana: "Non c'erano segnali che fosse tra gli indagati"

"Non avevamo il minimo segnale di partecipare al 'banchetto' degli indagati. Fontana era stato sentito come persona informata sui fatti e da allora silenzio assoluto". E' il commento dell'avvocato Jacopo Pensa, legale di Attilio Fontana, alla chiusura dell'inchiesta della Procura di Bergamo sulla gestione della pandemia di Covid, che vede tra gli indagati anche il presidente della Lombardia. Oggi, aggiunge il legale, "apprendiamo prima dai media e senza alcuna notifica formale di essere tra gli indagati". E ancora: "Prendiamo atto - spiega il difensore - che la Procura di Bergamo ha sottolineato che la conclusione delle indagini non è un atto di accusa. Vedremo, vedremo. Non è neanche un atto di difesa".

Fontana: "Io indagato? La competenza è esclusiva dello Stato"

 "Non so sulla base di quali valutazioni il professore senatore Crisanti ha tratto le conclusioni che hanno portato a questa incriminazione". Così a Radio Anch'io il governatore Attilio Fontana parla dell'inchiesta della Procura di Bergamo sulla gestione del Covid che lo vede indagato tra gli altri con l'ex premier Giuseppe Conte. "Quando si tratta di emergenza pandemica - aggiunge - la competenza è esclusiva dello Stato secondo la Costituzione, non secondo me. E poi se avessi emesso l'ordinanza (per la zona rossa nel Bergamasco, ndr) con chi l'avrei fatta eseguire? Non ho a disposizione né l'esercito né i carabinieri".

Fontana: "Covid, processo curioso"

 "Sarà il processo a stabilire le responsabilità, un processo 'curioso', perchè io, come sempre, so le notizie che mi riguardano dai giornali. Anche negli altri processi, nei quale sono stato assolto, io ho scoperto (dai giornali) delle cose che mi riguardavano e che io non sapevo", ha aggiunto Fontana.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bergamocovidfontanainchiesta






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.