A- A+
Milano
Fiera, il MiCo si aggiudica il Congresso mondiale Dermatologia
Congresso mondiale Dermatologia

Oltre 20mila medici dermatologi provenienti da tutti i continenti si incontreranno a Milano nel giugno del 2019 per il Congresso Mondiale di Dermatologia (24th World Congress of Dermatology), che avrà luogo per sei giorni a Milano, al centro congressuale MiCo. Il più importante e prestigioso appuntamento della dermatologia, che proprio per la sua eccezionalità avviene ogni quattro anni, ha scelto l’Italia per la prima volta nella storia. E avrà una ricaduta stimabile in 48 milioni di euro. L’Università Cattolica – Laboratorio di analisi del mercato congressuale internazionale – valuta infatti in 400 euro medi al giorno per congressista l’impatto economico diretto generato dai grandi eventi internazionali tenuti al MiCo. La cifra, che non include il trasporto a lunga percorrenza, tiene conto della spesa media per delegato (e accompagnatori), la cui prima voce è l’alloggio seguito da ristorazione fuori dall’hotel e shopping, più la spesa sostenuta dal congresso stesso per spazi, servizi e attrezzature.

Il MiCo, gestito da Fiera Milano Congressi ha vinto la gara internazionale per l’aggiudicazione dell’evento arrivando primo in una short list che includeva altri sei agguerriti candidati: Praga, Istanbul, Bangalore, Pechino, Rio de Janeiro e Dubai. Milano è stata scelta sia per la struttura congressistica all'avanguardia, la capacità ricettiva della città e la sua accessibilità, sia per l'elevato livello medico-scientifico del nostro Paese, che vanta in campo dermatologico centri di ricerca di assoluta eccellenza.

“Si tratta - osserva l’amministratore delegato di Fiera Milano, Corrado Peraboni - di un grande successo per MiCo, che si conferma protagonista di primissimo piano nel mercato internazionale della grande congressistica. Ma è anche un successo per Milano. Il gruppo Fiera Milano regala ancora una volta una straordinaria occasione di lavoro alla città che lo ospita e che siamo sicuri saprà coglierla con professionalità. Con le nostre fiere ed i nostri congressi continueremo a lavorare per portare sempre più presenze internazionali a Milano”.

Ha dichiarato Erica Corti, membro di giunta della Camera di commercio di Milano: "Dopo Expo anche questo congresso mondiale di dermatologia  rappresenta il risultato positivo di una città che mostra una crescente capacità attrattiva e organizzativa a livello internazionale. Milano si è ancora più rafforzata nella percezione estera, grazie allo  sforzo condiviso ed efficace delle istituzioni. Ancora più importante è l'indotto che questa iniziativa potrà generare a vantaggio di famiglie e imprese".

Raggiungere questo obiettivo ha comportato un lungo lavoro di squadra, che ha visto MiCo proporsi come destinazione dell’evento nei vari congressi di area tenuti in America, Asia, Europa, e la comunità scientifica italiana condividere l’impegno della sede congressuale, promuovendo con forza Milano come sede dell’evento. Presidente del Congresso mondiale del 2019 sarà il professor Sergio Chimenti, direttore della Clinica dermatologica dell'Università Tor Vergata di Roma e ordinario nella stessa università.

Tags:
fiera milanomicocongresso mondiale dermatologiacorrado peraboni







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.