A- A+
Milano
Forbes “lancia” l’ad di A2A. Camerano tra i manager più influenti
Valerio Camerano

"L’Italia che va", i 100 top manager delle aziende di successo

Luca Valerio Camerano tra i 100 top manager più importanti d'Italia. La rivista Forbes ha scelto l'amministratore delegato di A2A per inserirlo nella sua speciale classica delle eccellenze dell'imprenditoria made in Italy.  

Nato a Roma nel 1963 Camerano è laureato in Economia e Commercio e ha alle spalle una lunga carriera in alcune delle più grandi realtà italiane, da Enel a Utiltalia passando per Citibank e Gdf Suez Energie e ha al suo attivo anche diverse ricerche e pubblicazioni sul tema dei mercati finanziari.

In passato ha collaborato con la Cattedra di Economia internazionale dell'Università di Torino e con la Cattedra di Mercati Finanziari Internazionali dell'Università di Roma. Attualmente, grazie anche ai risultati ottenuti in questi anni, è uno dei manager più quotati del panorama italiano.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    forbesa2acameranomanagerinfluenti






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Zaino sospeso: l'iniziativa continua
    Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    la nomina dell'esperto per il risanamento aziendale (2)
    Angelo Andriulo


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.