A- A+
Milano
Forte bomba d'acqua su Milano: sottopassi allagati, esondato il Seveso

Forte bomba d'acqua su Milano: sottopassi allagati, paura Seveso

GUARDA IL VIDEO


Una forte bomba d'acqua si è abbattuta su Milano questa mattina. Molte le chiamate ai vigili del fuoco per sottopassi allagati e altri allagamenti, in particolare nella zona Nord, a Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo. 'Super lavoro' per i soccorsi. La prima chiamata al centralino di via Messina dei Vigili del Fuoco e' arrivata alle 6.14. Da quel momento mezzi e uomini del Comando provinciale di Milano sono impegnati con piu' di 100 uomini.

A seguito dell'esondazione del Lambro e del Seveso i vigili del fuoco hanno dovuto soccorrere molte persone rimaste bloccate all'interno di vetture per l'allagamento di sottopassi in particolare tra le vie Arbe e Sarca in zona Niguarda. Gli interventi riguardano anche parecchi ascensori bloccati con persone rimaste dentro. In questo momento le chiamate di soccorso che gli uomini del Comando di via Messina stanno gestendo sono piu' di 50. Difficoltà per qualche linea tranviaria, sempre nei quartieri a Nord, a Niguarda principalmente proprio a causa dell'uscita del Seveso, sostituite con autobus.

Nelle operazioni di soccorso che hanno avuto inizio nelle prime ore del mattino, a Milano, sono state impiegate anche le squadre dei Sommozzatori e del Soccorso acquatico del Comando provinciale dei vigili del fuoco. La bomba d'acqua ha costretto i pompieri di usare anche i gommoni in alcune zone della citta' e dell'hinterland, dove le strade erano allagate. In particolare nella zona di Paderno Dugnano e' stato necessario estrarre le persone dagli abitacoli delle auto, rimaste bloccate tra acqua e fango

Maltempo: danni a rete, stop treni fra Milano Cadorna e Bovisa

La circolazione dei treni e' bloccata fra le stazioni di Milano Bovisa e Cadorna a causa di danni creati dal maltempo all'infrastruttura all'altezza di Milano Domodossola. Il sito di Trenord spiega che e' in corso l'intervento dei tecnici di Ferrovienord. 

Milano, esondazione terminata 

"Esondazione terminata alle 9.20 circa. Ora altri temporali in arrivo. Ora Amsa inizia pulizia". Lo scrive su Facebook l'assessore alla Mobilita' del Comune di Milano, Marco Granelli, in merito all'esondazione del Seveso di questa mattina, avvenuta dopo la forte pioggia caduta sul capoluogo lombardo. 

Milano: 200 alert dei vigili del fuoco, alberi e cornicioni pericolanti

Sono oltre 200 le chiamate di soccorso arrivate alla centrale dei vigili del fuoco di via Messina a Milano da stamattina alle 6, quando e' iniziata l'emergenza dovuta alla bomba d'acqua che ha colpito citta' e hinterland. Al momento circa la meta' degli alert sono stati evasi dai pompieri, attivi anche con le squadre dei Sommozzatori e del Soccorso acquatico. Gli altri 100 interventi sono in fase di smaltimento e riguardano in particolare alberi e cornicioni pericolanti, concentrati nel nord della citta'. Molte le cantine allagate e gli ascensori bloccati, con persone all'interno.

Numerose anche le macchine in panne nei sottopassi. Secondo quanto riferiscono i vigili del fuoco, al momento la situazione e' sotto controllo e non si segnalano ormai, da circa mezz'ora, criticita' nella gestione del soccorso tecnico urgente. In alcuni video postati sui social intorno alle 6 del mattino dagli abitanti della zona Niguarda si vedono il cielo plumbeo e gli alberi sferzati dalla pioggia che si sposta, come fosse un muro d'acqua, a seconda della direzione del vento. Nei comuni al confine col capoluogo, come Bresso, chicchi di grandine grossi 'come palline da tennis' - riferiscono alcuni abitanti - hanno danneggiato i balconi delle abitazioni, provocando fori su armadietti e tavoli, e rovinato la carrozzeria di molte auto. 


Maltempo anche nel resto d'Italia 

Nel corso del giorno rovesci e temporali si svilupperanno su tutte le regioni settentrionali, in Toscana, in Umbria, nelle Marche e, a carattere più isolato, sull'Appennino abruzzese e i rilievi del Lazio.

Le temperature massime caleranno in gran parte del Centro-Nord e in Sardegna. Per sabato tempo in miglioramento al Nord e sul versante tirrenico: la perturbazione andrà verso sud facendosi sentire soprattutto su parte delle regioni meridionali e lungo l'Adriatico. 

Milano, dopo esondazione Seveso si lavora a pulizia

Al via a Milano la pulizia delle strade dal fango dopo l'esondazione del Seveso. Dalle prime ore del mattino Amsa e' impegnata nelle operazioni di ripristino della viabilita' di strade e sottopassi e di disostruzione dei pozzetti. Gli interventi riguardano principalmente le vie e le piazze dei quartieri di Niguarda e Isola. Sono in campo per le attivita' di emergenza 6 squadre con l'ausilio di idrovore, automezzi spurgopozzetti e autospazzatrici. Parallelamente agli interventi di emergenza per liberare le aree maggiormente interessate dall'esondazione, sono iniziate le operazioni di pulizia e rimozione di fango e detriti.

Maltempo: Sala, dopo anni partiti lavori vasca Seveso a Bresso

Il sindaco di Milano, Beppe Sala, interviene via Facebook sull'esondazione del fiume Seveso questa mattina a Milano. "Dopo anni di stallo - scrive in un post - questa settimana sono partiti i lavori per la vasca di Bresso. Opera che si conferma, oggi piu' che mai, fondamentale per risolvere la decennale questione Seveso".

Assessore Granelli: Seveso salito di 2,7 metri in 20 minuti

"Piano contro le esondazioni del Seveso: oggi due cantieri aperti, due gare in corso, un progetto in approvazione. Avanti tutta, perchè non vogliamo più vivere come stanotte. Questo il cantiere della vasca di Milano in via Aldo Moro", scrive in un post su Facebook dell'assessore alla Mobilità e ai lavori pubblici del Comune di Milano, Marco Granelli. "Tra le 6 e le 7 a Milano sono caduti 70 mm di pioggia, in un ora quelli di un mese. Il Seveso in via Valfurva a Niguarda è passato da 40 cm alle 6.40 a 3.10 (esondazione) alle 7.00: 2,7 metri in 20 minuti, 13,5 cm di salita ogni minuto. Questo è l'esito del cambiamento climatico. Questa è la ragione per la quale diciamo che il progetto vasche deve essere realizzato e in fretta, senza se e senza ma", spega l'assessore alla Mobilità e ai lavori pubblici del Comune di Milano. "E chi ricorre, rallenta, chiede di ripensare, si assuma le responsabilità di quanto accade. Noi andiamo avanti con i cantieri, come quello della vasca di Milano aperto il 20 luglio, più velocemente possibile. E Milano vuole andare avanti a lottare contro il cambiamento climatico, altrimenti vedremo impennate come queste sempre peggiori", conclude Granelli. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    maltempomilanosevesoesondazione






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
    CasaebottegaJalisse
    Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
    di Avv. Francesca Albi*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.