A- A+
Milano
I moderati a Beppe Sala: “No ai Cinque Stelle in coalizione”

I moderati a Beppe Sala: “No ai Cinque Stelle in coalizione”

I Cinque Stelle con Beppe Sala? Per gli alleati moderati e centristi del sindaco di Milano non esiste proprio. Le parole a scatenare la bagarre sono quelle quelle rilasciate al Corriere della Sera da Gianluca Corrado, consigliere comunale e candidato sindaco dei grillini nel 2016. “Se si farà l'alleanza organica su scala nazionale, si farà anche a Milano” dice Corrado. “A Milano vale il rito ambrosiano come sempre” gli risponde a distanza Franco D'Alfonso di Alleanza Civica con una stoccata: “Gli accordi romani qua non sono riconosciuti, anche il Carnevale si fa in giorni diversi”.

I renziani? Chiudono la porta. “Le alleanze si fanno sui contenuti e sui valori condivisi” dichiarano Alessia Cappello e Roberto Cociancich di Italia Viva Milano. “Il percorso va costruito passo a passo – fanno sapere i due in una nota –. Sicuramente non attraverso una pericolosa inversione ad U come quella operata da il 'duro e puro' Gianluca Corrado”. E aggiungono: “L’opposizione esercitata da questo movimento nei confronti degli ultimi due Sindaci Pisapia e Sala è stata sempre pregiudiziale e distruttiva. Non riteniamo che ci sia uno spazio per un percorso comune con tale movimento a sostegno del primo cittadino, senza il rispetto delle più basilari regole del confronto politico”.

Ma che cosa accadrà adesso? I moderati e riformisti della città sono convinti che il sindaco non cadrà nel tranello grillino. “Sala ha detto e ripetuto più volte che non ha intenzione di fare accordi con i Cinque Stelle” dichiarano ad Affartitaliani.it Milano Gianluca Pomo e Lucia Caridi, i due coordinatori di Italia Viva per la provincia di Milano. Aggiungendo come “le alleanze si basano sulla convergenza delle idee e dei programmi” e ribadendo di essere rimasti alle dichiarazioni in cui l'ex manager di Expo garantisce che nessun accordo elettorale con il Movimento di Beppe Grillo verrà raggiunto.

Silenzio per ora da +Europa, mentre la posizione della segretaria cittadina del Partito democratico, Silvia Roggiani, è identica a quella di Italia Viva: “Le alleanze si fanno sui programmi”. Dello stesso avviso Alberto Daina, coordinatore di Milano in Azione, e Giulia Pastorella, Membro della Direzione Nazionale di Azione, che dichiarano: “Le parole della Segretaria del Partito Democratico Silvia Roggiani vanno nella direzione giusta e sono in linea con l'idea di futuro che Milano in Azione ha in mente per la città. Per noi il futuro di Milano non è fatto di decrescita e di assistenzialismo. Di fronte a noi abbiamo cinque anni cruciali per plasmare il futuro della città, favorendo una crescita inclusiva e solida. Dobbiamo sostenere la ripresa del tessuto cittadino e produttivo, aiutando i giovani lavoratori, i commercianti e migliorando ancora l’efficienza dei servizi comunali per favorire la nascita e l’arrivo di nuove aziende”.

Ora Beppe Sala è costretto a scegliere: dire sì alle aperture dei grillini, dentro una strategia nazionale per le elezioni amministrative, facendo a meno dei moderati? Oppure niente grande alleanza con i pentastellati per incassare invece i sì dei riformisti già al primo turno? Questo è il dilemma.

Commenti
    Tags:
    beppe salam5s
    Loading...










    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Superlega: ecco chi c'è davvero dietro alla bomba sul calcio
    Beppe Grillo come il noto "Marchese": garantista solo quando pare a lui
    L'opinione di Maurizio De Caro
    A Genova il 26 aprile 2021 il Premio Arte Scienza e Coscienza 2020


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.