A- A+
Milano
Incidente Rezzato, chi sono i 5 giovani morti: nomi (tutti senza patente)

Incidente Rezzato, chi sono i 5 giovani morti: nomi (tutti senza patente)

A Rezzato, in provincia di Brescia, nella tarda serata di sabato 22 gennaio, poco dopo le 22.30, un terribile incidente ha tolto la vita a cinque giovani. Stando ai primi rilievi delle forze dell’ordine, lungo la statale 45 bis, cinque giovani, fra i 17 e i 22 anni, sono morti sul colpo dopo che la loro macchina, una Volkswagen Polo, si è schiantata contro un pullman: uno scontro frontale che ha spezzato subito la vita dei cinque giovani ragazzi nella macchina.

La dinamica dell’incidente

Sul posto sono giunti immediatamente le forze dell’ordine, Vigili del Fuoco e autombulanze con la speranza di poter salvare qualcuno. Così non è stato. Infatti, i cinque ragazzi sono morti sul colpo nello scontro con il pullman.

Secondo i primi rilievi sul posto, la macchina dei ragazzi ha invaso l’opposta corsia di marcia poco prima di una leggera curva. Forse una manovra azzardata per la stanchezza o la distrazione, resta il fatto che lo scontro con il pullman è stato frontale e terribile. Sull’autobus fortunatamente non erano presenti passeggeri, un dettaglio che ha evitato probabilmente una tragedia ancora più nefasta.

L’unico sopravvissuto in questa tragedia stradale è stato l’autista dell’autobus, che nello scontro è rimasto solo lievemente ferito e trasferito in ambulanza in stato di choc al Pronto Soccorso della Poliambulanza di Brescia.

Chi sono i 5 giovani morti: nessuno aveva la patente

Quanto segue non è un bollettino di guerra ma i nomi e i dati dei 5 ragazzi morti nella tragedia di Rezzato. Dennis Guerra, 20 anni di Sabbio Chiese; El Harram Imad, anche lui ventenne, di Preseglie; Natiq Imad, 20 anni, di Pertica Bassa; Natiq Sala’, 22enne di Vestone e Irene Sala, 17 anni, di Villanuova sul Clisi.

I cinque giovani, alcuni di origini straniere e tutti residenti in Valle Sabbia, stavano andando in direzione della città per trascorrere la serata in qualche locale. Alla guida Natiq Salah, il più grande del gruppo, cui l’auto sarebbe stata prestata da un amico: Imad era suo cugino. Stando sempre alle prime ricostruzioni, nessuno dei maggiorenni presenti nella macchina aveva mai conseguito la patente di guida. Se così fosse, oltre all’imprudenza ci sarebbe anche la superficialità di 5 ragazzi che al di là di tutto oggi non ci sono più.

(D.I)

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    rezzato incidente 5 morti






    A2A
    A2A


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.