A- A+
Milano
Ipack-Ima, gli "Oscar" del packaging in Fiera Milano
ecobliss packaging

Aprire una bustina di dolcificante con una mano sola è possibile, facile, e soprattutto aiuta anziani e disabili. Anche loro, ma non solo, vorrebbero confezioni del latte più semplici da usare e riciclare. Senza parlare della sicurezza: i farmaci vanno sempre tenuti lontano dai bambini, ma… se ci mettono le mani, la confezione non si lascerà aprire da loro. A Milano, il prossimo 19 maggio queste ed altre numerose confezioni innovative, provenienti da tutto il mondo, saranno premiate con il World star packaging 2015 durante Ipack-Ima e le fiere correlate, evento di filiera che riunisce oltre 2mila espositori internazionali e che si terrà tre settimane dopo l’inaugurazione di Expo 2015, a due passi e con un collegamento diretto tra il quartiere fieristico e il villaggio della grande Esposizione Universale.

“Abbiamo fortemente voluto che la World Packaging Organization, l’associazione mondiale dell’industria del settore, tenesse a Milano il suo premio internazionale - spiega Guido Corbella Amministratore Delegato di Ipack-Ima spa -. In questo settore, in cui l’Italia detiene un primato tecnologico ed economico di primo piano, ci sono le risposte alle sfide dei prossimi anni, dalle risorse rinnovabili all’efficienza, dai diritti dei più deboli alle necessità delle Pmi”.
 
Dei 265 candidati, già vincitori nelle rispettive nazioni di un premio locale, sono stati nominati con il prestigioso World Star Packaging Award ben 148 prodotti che saranno premiati in occasione di Ipack-Ima, in più saranno nominati il premio del presidente, il premio per la sostenibilità, il premio per il marketing. E non mancheranno prototipi e progetti: alla premiazione in programma a Ipack-Ima si aggiungeranno quelle di 3 giovani, che riceveranno il World Star Student Award. Si tratta di un ragazzo turco, uno cinese e uno sudafricano, scelti fra decine e decine di altri giovani inventori e creativi delle scuole di tutto il mondo. Menzioni speciali sono previste per decine di studenti provenienti perlopiù da paesi emergenti, Cina su tutti e poi Turchia, Medio Oriente, India, Brasile. Anche fra i 148 vincitori del WorldStar Packaging Award le confezioni asiatiche sono state numerosissime. Specchio dei tempi: degli 800 miliardi di euro di valore del mercato, la quota dell’Asia è 34,81% sul totale, seguita dal nord America (22,16%) e dall’Europa (19,84%). Quota 1.000 miliardi è vicina, sicuramente arriverà prima del 2020.

Tags:
ipack-imafiera milanopackagingworld star packaging 2015







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.