A- A+
Milano
La Lombardia vara la riforma della sanità: ecco che cosa cambia
Letizia Moratti

La Lombardia vara la riforma della sanità: ecco che cosa cambia

La Giunta della Lombardia ha approvato la proposta di legge sulla riforma della legge sanitaria. Lo ha annunciato il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, illustrando ai giornalisti i contenuti piu' significativi. "I pilastri di questa legge sono il rafforzamento della medicina territoriale e l'avvicinamento di prestazioni al territorio a favore dei cittadini, per evitare che ci sia un accesso inappropriato ed eccessivo negli ospedali" ha spiegato il governatore. "Fondamentale sara' la collaborazione dei medici di medicina generale e di quelli specialisti" ha aggiunto Fontana, specificando che ci saranno 216 case della comunita', 100 distretti e 64 ospedali di comunita', "che saranno il punto di riferimento della medicina territoriale rinforzata".

"Tutto questo e' stato possibile in quanto il governo ha invertito la tendenza dei tagli alla sanita', iniziati nel 2012 e finiti nel 2019 - ha concluso il presidente della Regione -. Ora importanti risorse saranno utilizzate nell'implementazione della sanita' territoriale. Ci saranno tempi certi e ben chiari. Ringrazio la vicepresidente Moratti e il presidente della Commissione Sanita' Monti, per la grande interlocuzione tenuta fino ad oggi con tutti gli stakeholder della sanita'". 

 "La nostra attenzione va alla cura della persona, rafforzando l'attività territoriale. L'obiettivo è accompagnarla nella prevenzione, nella cura e nella riabilitazione. Ciò deve avvenire in un percorso qualificato che non preveda vuoti". Lo ha detto, oggi pomeriggio, a Palazzo Lombardia, la vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti, durante la conferenza stampa in cui è stata presentata la proposta di revisione della Legge regionale 23/2015 approvata in Giunta.Un documento che Letizia Moratti ha definito: "un'altra tappa fondamentale nella revisione della legge vigente".

"Il risultato - ha aggiunto Letizia Moratti - giunge dopo un percorso approfondito, di confronto e di dialogo. Ringrazio il presidente Fontana per il sostegno che mi ha sempre garantito. Ma anche il presidente della Commissione, Emanuele Monti, per il lavoro svolto in Consiglio, per l'ascolto dei consiglieri regionali e di decine di stakeholders e relatori. Tutti hanno contribuito ad arricchire il percorso della legge".

Commenti
    Tags:
    lombardiariformasanitàmoratti







    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Le radici dell’Architettura
    di Mariangela Turchiarulo
    Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Obbligo Green pass decisione liberale
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.