A- A+
Milano
La storia dice che il Governo non avrà vita lunghissima. Malgrado le Europee
Giorgia Meloni

La storia d'Italia dice che il Governo non avrà vita lunghissima. Malgrado le Europee

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

Nessuno sopravvive a lungo in Italia, dalla seconda repubblica in poi. Dal 1994, gli italiani hanno sempre cambiato. Avanti e indietro, indietro e avanti. Dodicesima legislatura: Berlusconi. Tredicesima: Prodi. Quattordicesima: Berlusconi. Quindicesima: Prodi. Sedicesima: Berlusconi. Diciassettesima: Renzi eccetera. Diciottesima: Conte eccetera. Diciannovesima: Meloni. Questo senza contare i ribaltoni, D'Alema che tradisce Prodi. Renzi che fa fuori Letta e viene fatto fuori da Gentiloni. Draghi che sostituisce Conte.

Che cosa vuol dire? Due cose: la prima è che gli italiani danno una sola chance consecutiva alle maggioranze. Magari ci tornano, ma prima passano agli oppositori. La seconda è che gli italiani puniscono sempre i ribaltoni. Dal che ne dovrebbero discendere due conseguenze. La prima è che Giorgia Meloni ha un timer a scadenza: ha gli anni che la separano dalla fine del suo mandato. La seconda è che forse una norma antiribaltoni ci vuole, chiamatela premierato o come volete. Infine: le Europee sono state, per tutte le maggioranze uscite dalle urne delle politiche, il momento di massimo vantaggio. C'è un solo problema: non dura. Non dura mai. Eppure tutti si illudono che lo faccia, e poi vengono puniti.








Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.