A- A+
Milano
Licenziamenti e sfratti, Sala: "Ci saranno problemi per le fasce più deboli"

Licenziamenti e sfratti, Sala: "Ci saranno problemi per le fasce più deboli"

“È chiaro che è difficile giudicare se una cosa è giusta o non è giusta perché bisognerebbe essere al tavolo di riflessione. Rimane il fatto che lo sblocco dei licenziamenti e anche lo sblocco degli sfratti esecutivi sulle fasce più deboli della popolazione porterà un problema” Lo ha detto, a margine dell’inaugurazione dell’Adi Design Museum - Compasso d'Oro, il sindaco Giuseppe Sala. “Noi cercheremo di essere vicini a chi è in difficoltà perché la fase a breve a venire sarà una fase difficile – ha aggiunto Sala -. Dopodiché va anche sottolineato come vedo tanta energia per poter ripartire”.

"Io - ha proseguito Sala- ho tante speranze perche' la nostra citta' non ha perso le grandi qualita' che ha, non ha perso la qualita' delle universita', delle imprese" e quindi "lavorandoci tutti assieme, credo, ricostruiremo una Milano migliore di prima".

Sala: "Giusto che il centrodestra rifletta e trovi un candidato credibile"

Sala ha anche parlato della situazione nel centrodestra in vista delle elezioni: "Io ricordo sempre che a Milano centrodestra e centrosinistra in termini di elettorato sono allineate da tantissimi anni, quello che sposta è la qualità del candidato” -. È giusto che centrodestra rifletta bene e trovi un candidato credibile. Da questo punto di vista, capisco che posso non sembrare sincero, ma se c’è un candidato forte del centrodestra non è un male per la città e per me: dovessi perdere so che lascio la città a un candidato capace, rispetto i tempi che si sono dati e il mio augurio è che ci sia un avversario qualificato” ha concluso Sala.

Commenti
    Tags:
    licenziamentisfrattimilanocrisipovertà







    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Separazione, padre assente da 20 anni: così i figli possono chiedere i danni
    di Avv. Violante Di Falco *
    Covid, per il siero benedetto denunciano i genitori. Così invocano la libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.