A- A+
Milano
Lombardia, Moratti: "Covid, chiamata per mettere a posto i disastri"
Letizia Moratti

Lombardia, Moratti: "Covid, chiamata per mettere a posto i disastri"

"Il fatto che io sia stata chiamata in Regione per mettere a posto i disastri che erano stati fatti nella prima fase della pandemia credo evidenzi il fatto che ci sia stato un cambio quando io sono arrivata. Immagino che i cittadini tengano conto forse è bene che si sappia che c'è stato un prima e un dopo Moratti". Così la candidata civica sostenuta dal Terzo Polo, Letizia Moratti, a margine dell'incontro con il presidente di Confcommercio Milano  Carlo Sangalli e 55 delegati del settore a palazzo Castiglioni, ha risposto a chi gli chiedeva se la gestione del Covid da parte della Regione avrà un impatto sul risultato elettorale. Moratti ha sottolineato che "la parola 'entusiasta' non credo mai di averla pronunciata" sul lavoro della giunta Fontana.

Moratti: "Problemi sulle liste d'attesa del piano vaccinale"

"Non voglio continuare a ripetere cose che riguardano un tempo passato - ha aggiunto, come riferisce Ansa - l'unica cosa che tengo a sottolineare è che io sono stata chiamata a gestire i temi della sanità che non venivano gestiti, al di là del piano vaccinale: c'era un problema sulle liste d'attesa che non era stato gestito, c'era un problema di rafforzamento della sanità territoriale e domiciliare che era nulla o bassissima, io sono stata concentrata sui temi di sanità, questo è il mio lavoro e questo è il lavoro che ho svolto".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
covidgiunta fontanalombardiamorattiregione







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.