A- A+
Milano
Lombardia, Roggiani (Pd): "Voto netto, ora rimettere al centro le persone"

Lombardia, Roggiani (Pd): "Voto netto, ora rimettere al centro le persone"

"Abbiamo perso e faremo opposizione, la faremo, in modo concreto, leale, deciso e duro, con Pierfrancesco Majorino che rimarrà in Consiglio regionale con noi, a questa destra che si è già dimostrata irresponsabile e inadeguata a governare la Lombardia": queste le prime riflessioni della segretaria del Pd Silvia Roggiani il giorno dopo la sconfitta alle Regionali.

Roggiani prosegue: "Prima di qualsiasi analisi, che certamente nei prossimi giorni e nelle prossime settimane dovrà accompagnare il dibattito interno ed esterno al partito è doveroso fare un ringraziamento in primis a Majorino che ha condotto questa sfida con coraggio e determinazione, insieme a tutte e tutti noi. Un secondo, obbligatorio, grande grazie va ai giovani, alle donne e agli uomini, militanti, volontari e candidati, che in poco più di un mese di campagna elettorale si sono spesi strada per strada, quartiere per quartiere, comune per comune per confrontarsi e portare le nostre idee e le nostre proposte a tutte e tutti".

Roggiani: "Allarmante disaffezione alla politica"

"Il voto delle lombarde e dei lombardi è netto, ma oltre a questo dato ce n'è un altro allarmante: quello relativo all’affluenza, sia in Lombardia sia nel Lazio. Mai come oggi la disaffezione alla politica è così marcata, un tema trasversale che riguarda tutti i partiti, da sinistra a destra che non può che interrogarci nel profondo - prosegue Roggiani -  Un trend che si ripercuote inevitabilmente anche all’interno della nostra area metropolitana e a Milano. Nel quadro sconfortante, qui, il PD si è riconfermato primo partito. In città, il centrosinistra è avanti di dieci punti mentre in tutta la Città metropolitana è sotto solo di due".

"Un risultato che consolida il ruolo di perno e di guida del Partito Democratico all’interno della coalizione di centrosinistra e rafforza il prezioso lavoro che la nostra amministrazione sta portando avanti, nella consapevolezza della necessità imprescindibile di continuare il confronto e l’ascolto perché non è, in ogni caso, un traguardo sufficiente. Da subito, insieme, dobbiamo continuare a lavorare per mettere al centro le persone, i loro problemi, le loro difficoltà e i loro sogni come fanno, ogni giorno, amministratrici e amministratori locali. Interrogandoci e affrontando la disaffezione politica"

Roggiani conclude: "Per i prossimi cinque anni saremo nuovamente all’opposizione in Consiglio regionale. Per le lombarde e per i lombardi non faremo un passo indietro. Al lavoro"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
lombardiapdregionaliroggiani







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.