A- A+
La M4 in un click
M4, dentro San Babila: "Sfida a 25 metri di profondità". VIDEO
M4: cantiere in San Babila
Advertisement

M4, dentro San Babila: "Sfida a 25 metri di profondità" Operai del cantiere M4 di Milano alle prese in questi giorni con una delle nuove fermate più complesse da progettare: quella di San Babila. Lungo Corso Venezia M1 e M4 viaggiano infatti sovrapposte, e per avere una adeguata distanza con le storiche gallerie della M1, quelle nuove della M4 sono state posizionate a ben 25 metri di profondità. Sono in fase di predisposizione i lavori di scavo per realizzare i cunicoli di collegamento tra il corpo stazione e le gallerie di linea. Il Comune di Milano ha colto l'occasione dei nuovi scavi per fare il punto sui lavori M4 con un video.

Granelli: "L'obiettivo di una città a 15 minuti"

Solo parte del progetto più ampio di rinnovamento e ripensamento dei trasporti pubblici milanesi, sul quale l'assessore alla Mobilità Marco Granelli ha aggiornato recentemente il punto dal sito del Comune (QUI IL LINK). Questi alcuni dei passaggi: "Nei prossimi mesi inizierà a viaggiare la M4, che si completerà a fine 2023, la quinta linea metropolitana che unisce la citta da est a ovest e collega l’aeroporto di Linate a San Cristoforo.

Ma nello stesso tempo stiamo lavorando a numerosi prolungamenti di metropolitane e metrotranvie: nel 2030 avremo oltre il 50% di chilometri di rete in più e passeremo dagli attuali 127 a 195 chilometri: la M1 a Monza Bettola; la M1 a Baggio Olmi; le metrotranvie della Brianza Limbiate e Desio-Seregno, la metrotranvia nord (tram 7) fino ad Adriano e Gobba, ma anche al Pronto soccorso dell’Ospedale di Niguarda; la metrotranvia tra Repetti M4 e Rogoredo M3 e poi fino alla M5 a Monza. Tutte opere progettate e finanziate con circa 2 miliardi di euro: ora si tratta di realizzarle e portarle a compimento. Ma la città ha anche bisogno delle piccole ma importanti ricuciture dei bus tra i quartieri come il 14, la 35, 41, 45, 47, 63, 64, 70, 77, 80, 82, tutti micro potenziamenti attesi dai cittadini dei quartieri. Non è indifferente scegliere, ogni mattina, se usare l’auto, le reti di trasporto pubblico, la bici, o uno scooter elettrico, magari in sharing. Serve ascoltare, “battere” la città quartiere per quartiere, dotarsi di strumenti adeguati di governo e fare scelte di futuro. Il raddoppio dello sharing dalle auto, agli scooter, alle bici e ai monopattini e sempre di più tutto elettrico.

Ma il ricambio verso l’elettrico riguarda anche le auto e i furgoni di proprietà 13,5 milioni di euro erogati a cittadini, imprese, partite IVA e terzo settore: per cambiare veicolo, per svoltare verso l’elettrico, oggi. La città è fatta di strade e piazze, carreggiate e marciapiedi e pensare su vasta scala non ci impedisce di lavorare sulla mobilità quartiere. Con il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, il Piano Aria Clima, il Piano di Governo del Territorio stiamo portando costruendo equilibri con più pedonalità, verde, ciclabilità e spazi di vita non solo in centro ma nei tantissimi centri dei quartieri. L'obiettivo di una "città a 15 minuti" significa vivere a portata di famiglie con i vantaggi di una metropoli internazionale ma anche quelli di un paese, recuperando antiche centralità. E’ un processo in divenire che finalmente sovverte le logiche superate dei quartieri dormitorio del dopoguerra.

Lavoriamo su vecchie piazze, talvolta lasciate all’arbitrio della sosta selvaggia, dando loro nuova vita, regalando spazi verdi e aree gioco ai bambini delle scuole e rivitalizzando negozi e bar. Così nascono le “strade aperte” e le “piazze aperte”, perché questi sono luoghi di vita e non solo di passaggio, in sicurezza"

Commenti
    Tags:
    m4san babilalinea m4metropolitana milanomarco granelli
    Loading...
    i blog di affari
    Il Covid non passerà e la vaccinazione sarà un "sacramento"
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    L’ignoranza circa l’ebraismo e le ragioni di Israele
    Di Ernesto Vergani
    Rula Jebreal? Ha sbagliato a non andare a ‘Propaganda Live': ecco perché
    L'opinione di Gabriele Di Marzo


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.