A- A+
The Milan Show-Biz
Milano Fashion Week: tutto il meglio della prima giornata. Oggi Prada e Etro

Milano Fashion Week: tutto il meglio della prima giornata. Oggi Prada e Etro

La moda italiana prova a ripartire da Milano. Numerose le sfilate e gli eventi, ma la crisi sanitaria si fa comunque sentire. Una fashion week che vede buyer e stampa assistere principalmente dal web. Le poche sfilate live vedono gli ospiti distanziati in un clima surreale.  

Alberta Ferretti

La moda per Alberta Ferretti è gentile, che, dice “non vuol dire debolezza. Per me la gentilezza è una forza che possono mostrare le donne che hanno la consapevolezza di vivere la femminilità in modo naturale. Sono convinta che, in momenti difficili come questo, la moda non si debba fermare né arrendere ma rivendicare con ancora più forza il proprio ruolo di strumento necessario per raccontare il tempo in cui nasce. E sono proprio questi i momenti in cui ogni creativo reagisce mettendo in gioco ancora di più la propria sensibilità. La mia reazione è stata mettere in campo una forte dose di gentilezza perché credo fortemente che la gentilezza e il romanticismo siano una manifestazione di forza e non di debolezza. Ecco perché ho voluto una collezione che raccontasse una femminilità naturale che le donne possono esprimere quando hanno un’estrema consapevolezza di sé”. 

Giacche over a doppio petto con revers sui pantaloni ampi e morbidi, sensuali minidress rubati alla lingerie, in chiffon e intarsiati, grafismi e maniche a palloncino. L’eco sportiva, accenni di maglieria con interventi sartoriali, bluse in pelle scamosciata, robe manteau, top che quasi si tramutano in un poncho coprendo però, solo appena, le spalle.

Simonetta Ravizza

Per Simonetta Ravizza la collezione primavera-estate 2021 è un inno alla semplicità. Una collezione pensata per durare nel tempo. Pezzi no season, creati per una donna capace di riscoprire il valore delle origini, che si veste non per apparire, ma per far emergere la propria essenza. Semplicità che non significa minimalismo, ma piuttosto una purezza che mette in risalto la bellezza. Una semplicità intesa come attenzione al dettaglio. La pulizia delle linee è tale da far sembrare quasi fragili i capi, se non fosse che sono realizzati con il meglio dei materiali Made in Italy.Toni tenui, delicati, ispirati alla natura. Animalier ton sur ton nelle tinte pastello. Tocchi di colore, turchese e verde, tonalità del mare.

Dolce & Gabbana

“Per noi il messaggio importante è la fiducia nel futuro e nel cambiamento, bisogna resettare, avere idee e professionalità, costruire su basi solide" dcosì Domenico Dolce e Stefano Gabbana prima della sfilata della loro nuova collezione intitolata Patchwork Sicilia, che è un inno all'unione e alla convivenza di culture diverse e un invito a ridare vita a ciò che è stato abbandonato, come hanno fatto loro ripescando dall'archivio alcuni pezzi di una collezione del 1992 e poi dando una serie di tessuti vari ad altrettante sarte, affinché ognuna raccontasse il suo modo di metterli insieme in modo diverso. Questo unire tessuti e stoffe diverse non è solo l'anima della collezione per la prossima estate, in passerella oggi al Metropol per 350 invitati - ma "è un fatto sociale - dice Stefano Gabbana - rappresenta la nostra voglia di mettere insieme le culture di tutto il mondo, di stare bene insieme, ognuno con la sua visione, convivendo nel rispetto senza problemi".

Fendi

Un’eleganza sofisticata e rétro, in città come in spiaggia. La maison prende molto dal passato per undialogo tra le generazioni, reso possibile e amplificato dall’esperienza del lockdown. È il nuovo corso della moda post-Covid, è l’eredità della consapevolezza che ha voluto portare in passerella la direttrice creativa della maison Silvia Venturini Fendi. È tutto evocativo, romantico, introspettivo. Come un qualcosa da tramandare. Menzione speciale per le camicie: larghe, oversize, destrutturate, a caftano o da portare come mini dress. Spazio anche agli abiti longuette, alle linee pulite, alle maniche svasate. È tutto un tripudio di lavorazioni in pizzo e all’uncinetto, di cestini intrecciati, di borse di paglia. Tanto bianco e tonalità neutre ma anche il tocco caldo del rosso vivo e della forza prorompente dell’azzurro cielo.

Questo il calendario odierno

Giovedì 24 settembre

09:30 Max Mara - Via Brera, 28 

10:30 Genny - Digital 

11:30 Emporio Armani - Digital 

12:30 Vìen - Via Turati, 34 

13:30 Anteprima - Digital 

14:00 Prada - Digital 

15:00 Luisa Beccaria - Digital 

15:30 Vivetta - Digital 

16:00 Daniela Gregis - Piazza Sant'Ambrogio, 23/A 

17:00 Sindiso Khumalo - Digital 

18:00 Etro - Via Gesù, 6/8 

19:00 Sunnei - Location See On Invitation 

20:00 GCDS - Digital

Loading...
Commenti
    Tags:
    milano fashion week
    Regione Lombardia Video News
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Mio marito controlla tutti i soldi. Come reagire alla violenza economica?
    di Avv. Marzia Coppola*
    Just Cavalli Milano: è tempo di Brunch, perché il pomeriggio è la nuova notte!
    Francesca Lovatelli Caetani
    Lo Statuto dell’Organizzazione delle Nazioni Unite compie 75 anni
    Paolo Brambilla - Trendiest


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.