A- A+
Milano
Milano, elezioni comunali: sfida aperta, ma Sala vicino al 50%. Sondaggio
Luca Bernardo e Beppe Sala

Milano, elezioni comunali: sfida aperta, ma Sala vicino al 50%. Sondaggio



Secondo il sondaggio BiDiMedia realizzato tra il 25 e il 27 agosto, nel capoluogo lombardo la corsa per la poltrona di sindaco è ristretta ai candidati di Centrosinistra e Centrodestra, Beppe Sala e Luca Bernardo. Il sindaco uscente è però in testa e punta alla vittoria al primo turno.

Chi vincerà: cosa ne pensano i milanesi?

Prima delle intenzioni di voto, BiDiMedia ha chiesto al campione chi pensano sarà il nuovo inquilino di Palazzo Marino, indipendentemente dal proprio voto. Il risultato è netto: la maggioranza assoluta crede alla riconferma di Beppe Sala. Solo il 21% vede probabile la vittoria di Luca Bernardo, mentre il 25% non sa/non risponde.

Il voto alle liste

Nel 2016 le coalizioni di Cdx e Csx erano quasi alla pari intorno al 41%, con le liste a sostegno di Sala avanti di pochi decimi di punto. Dopo 5 anni, la forbice si è allargata e oggi la coalizione guidata dal PD è avanti di circa 3 punti percentuali (44,9 a 41,6%). Il PD si conferma primo partito cittadino con il 24%; un calo di 5 punti dal 2016 quando però nel Csx si presentarono solo 4 liste contro le 8 del 2021. La forte concorrenza interna si evidenzia soprattutto nella Lista Sala, che sfiora il 9%, e nei Riformisti, formazione che somma partiti e movimenti liberali, sopra al 5%. Milano Unita - Sinistra per Milano è vicina al 3%.

Il Centrodestra si presenta con la classica formazione con i 3 partiti maggiori più la lista civica del candidato (3%) e Noi con L'Italia, poco sotto al punto percentuale. La competizione tra alleati vede al momento ancora prima la Lega - secondo partito milanese con il 16% - incalzata però da una FdI in forte ascesa al 14%. L'esito di questa sfida interna potrebbe cambiare diversi equilibri nel centrodestra milanese. Forza Italia, ben lontana dai fasti del passato, si ferma al 6,7%.

Le liste fuori dalle due coalizioni maggiori raccolgono solo le briciole.

partiti 01
 

partiti 02
 

Il voto ai candidati

Nelle intenzioni di voto agli aspiranti primi cittadini, il vantaggio del sindaco uscente di Csx è più netto rispetto a quello della coalizione che lo sostiene: Beppe Sala secondo il sondaggio BiDiMedia tocca il 47,1% contro il 39,8 di Luca Bernardo candidato da Lega e alleati. Un netto rafforzamento per l'attuale inquilino di Palazzo Marino, che nel 2016 arrivò solo al 41%, 1 punto sopra lo sfidante Stefano Parisi.

Staccatissimi tutti gli altri candidati: 5,1 per Layla Pavone del M5S, 3,1% per Mariani della Sinistra, 2,1 per Gianluigi Paragone; tutti gli altri candidati non arrivano al punto percentuale.

E' importante notare come Sala riesca ad ottenere oltre 2 punti più delle liste che lo sostengono, sintomo di buon apprezzamento.

candidati 01
 

 

metodologiche
 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    sondaggioelezionimilanovotoamministrativecomunali milano






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Italia 2^ in UE per abbandono universitario
    Massimo De Donno
    Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
    Boschiero Cinzia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.