A- A+
Milano
Milano, presunto peculato in questura: chiesto processo per ex dirigente

Milano, presunto peculato in questura: chiesto processo per ex dirigente

E' stata fissata per il 18 febbraio 2022 l'udienza preliminare a carico dell'ex dirigente dell'ufficio prevenzione generale della questura di Milano Maria Jose' Falcicchia imputata di peculato per una vicenda risalente tra il marzo 2014 e il maggio 2017. A chiedere il rinvio a giudizio e' stato il sostituto pg Massimo Gaballo, che avoco' l'indagine della procura. Secondo il rappresentante della procura generale la poliziotta, difesa dall'avvocato Domenico Aiello, "si appropriava - come si legge nel capo d'imputazione - di somme di denaro per un importo complessivo non inferiore a circa 7.500 euro" ricevute da via Fatebenefratelli "per liberalita' di soggetti privati o di personale della stessa questura" sulle quali "aveva disponibilita' materiale per ragione del suo ufficio".

E' stata chiesta l'archiviazione invece per la maggior di altre presunte sottrazioni illecite che Falcicchia, ora in servizio allo Scip della direzione centrale della polizia criminale, avrebbe commesso nella gestione della cassa interna della questura del capoluogo lombardo alimentata da donazioni di privati (40 mila euro) e dal ricavato della vendita del fotolibro 'Milano Il blu delle Volanti', e dal ritrovamento di contanti smarriti (13.250 euro).

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    peculato questura milano






    A2A
    A2A


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.