A- A+
Milano
Milano, riprende le borseggiatrici in metro: gli sferrano un pugno in faccia
Matthia Pezzoni aggredito dalle borseggiatrici (fonte: Milanobelladadio)

Milano, riprende le borseggiatrici: in metro gli sferrano un pugno in faccia

Matthia Pezzoni, 34enne presidente del Comitato Sicurezza di Milano, è stato violentemente aggredito nella serata di sabato 22 aprile da alcune borseggiatrici mentre, come spesso accade, si trovava alla fermata della metropolitana di Duomo per cercare di avvisare i passeggeri del pericolo di subire furti, filmando le autrici dei colpo.

La nota della Questura: a colpire tre donne, poi un uomo che ha sferrato il pugno all'occhio

Così la Questura ha ricostruito la vicenda nel pomeriggio di domenica:  a intervenire in Duomo dopo l'aggressione è stata la Polmetro, l'unità che opera sulle linee della metropolitana. Pezzoni "era in un corridoio di interscambio tra la MM3 e la MM1 e stava avvisando i passeggeri della presenza di borseggiatrici" quando è stato aggredito. Prima da tre donne, e poi da un uomo che era al loro seguito e che lo ha colpito con un pugno all'occhio. Il giovane è stato portato dal 118 al Policlinico in codice verde. Dopo l'aggressione tutti e 4 gli aggressori si sono dileguati.

De Corato: "Pezzoni poteva rimetterci la vita"

Nell'esprimere solidarietà a Pezzoni, il vicepresidente della Commissione Affari costituzionali della Camera Riccardo De Corato ha parlato di una forte contusione per Pezzoni, "Ma poteva rimetterci la vita! Questo è il triste risultato di chi, ricoprendo ruoli Istituzionali, difende le borseggiatrici ed attacca coloro che provano a fermarle filmandole!".

Sardone: "Borseggiatrici, quando si sveglierà il Comune di Milano?"

Ha aggiunto il commissario cittadino della Lega a Milano Silvia Sardone: "Ormai l'emergenza borseggiatrici è sempre più evidente nel totale disinteresse del sindaco e della sua giunta. Chi segnala chi delinque rischia, come in questo caso, aggressioni ma per la sinistra sono loro i colpevoli che non devono riprendere ed evidenziare scippi e furti. Per fortuna il governo sta lavorando ad una legge per riportare legalità e stroncare questo fenomeno. La sinistra invece vuole continuare a garantire impunità a questi personaggi e vuole censurare i continui furti. Per loro l'insicurezza diffusa va nascosta. Ribadisco la mia vicinanza a chi ogni giorno si impegna a diffondere video e notizia su questa situazione e ad segnalare ai cittadini di prestare attenzione alle borseggiatrici. Quando si sveglierà il Comune per cercare di arginare questo fenomeno, garantendo sicurezza ai pendolari, agli anziani e ai turisti?"

I commenti sui social: "Avete fatto bene a picchiarlo"

Sconcertanti alcuni commenti sui social di Milanobelladadio, network che per primo ha raccontato la vicenda. Tra tanti messaggi di solidarietà c'è infatti anche chi ha scritto: "Avete fatto bene a picchiarlo bravi". Altri hanno invece messo in dubbio la ricostruzione dei fatti in quanto diversamente dal solito non ci sarebbe stata una diretta video dell'incontro tra Pezzoni e le borseggiatrici alla stazione

Iscriviti alla newsletter
Tags:
aggressioneborseggiatricicomitato sicurezzaduomometromilanomilanobelladadio






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.