A- A+
Milano
Milano, Salvini sposta in là il candidato: "Il nome entro metà novembre"
Matteo Salvini

Milano, Salvini sposta in là il candidato: "Il nome entro metà novembre"

"Ho chiesto che entro ottobre o al massimo a meta' novembre ci siamo i nomi dei candidati, a prescindere da quello che faranno gli altri" partiti "in modo da avere 5 o 6 mesi per poter costruire un progetto". Sono questi i tempi per conoscere i candidati della Lega alle prossime elezioni amministrative come spiega il leader del partito Matteo Salvini, durante un punto stampa alla fiera Bi-Mu a Rho. "Dovevamo avere un vertice del centrodestra sulle amministrative ieri - spiega - che e' stato annullato per la morte di Jole Santelli ed e' aggiornato alla settimana prossima. Oggi ci sono i funerali di Jole e il mio pensiero va a lei". "Votano 1.300 comuni in primavera - sottolinea -, tra cui Milano, Roma, Bologna, Torino, Napoli e Trieste. Vota tutta l'Italia sostanzialmente". Quanto alla possibile candidatura di Berlusconi per la poltrona di primo cittadino di Milano, Salvini non si sbilancia: "e' stato il numero uno in assoluto da tanti punti di vista, ma chiedetelo a lui". Quanto alla decisione di Carlo Calenda di correre per Roma, Salvini non entra nel merito. "Rispetto tutti gli avversari - conclude - ma sono convinto delle nostre potenzialita'. Questo vale per tutte le citta'". E per quanto gli riguarda: "Io candidato sindaco Milano? Alla fine del mio percorso"

Salvini: "Morgan? Ci farò una chiacchierata, ma credo faremo altre scelte"

Un commento anche sull'annunciata candidatura di Morgan: " "Noi stiamo ragionando di squadra, poi per carita' una chiacchierata con Morgan la faccio volentieri. Diciamo che probabilmente avremo altre scelte e coinvolgeremo altre professionalita', pero' potrebbe essere di aiuto". Cosi' il leader della Lega Matteo Salvini commenta la notizia della candidatura di Morgan a sindaco di Milano. Il cantante accettando la proposta di Sgarbi, si candida con la lista Rinascimento e, sebbene sia di idee politiche diverse, ha detto che Salvini 'non gli dispiace'.  "A me musicalmente piace molto - dice il segretario della Lega- il disco in cui lui canta De Andre' mi piace molto ,lo adoro musicalmente ma non entro nel merito di altre vicende personali e professionali. Ma fare il sindaco di Milano e' complicato". "Milano - aggiunge - e' straordinaria, bella, unica al mondo. Purtroppo l'amministrazione, anche per il virus ma non solo, si e' seduta, si e' fermata, stancata. Per fare il sindaco di Milano devi averne voglia e conoscerla via per via".

Loading...
Commenti
    Tags:
    comunali milano 2021elezioni milanomorganmatteo salvinisilvio berlusconi

    Regione Lombardia Video News









    UNA RETI
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    SCRITTURE CONTABILI OBBLIGATORIE NELLA LEGGE 3/12 art. 9 comma 3
    Ascolti tv, Rai: stop del Pd a rinnovo Salini, Orfeo verso Rai Uno
    Di Klaus Davi
    Esercito per strada, coprifuoco, divieto di assemblea: che sta succedendo?


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.