A- A+
Milano
Muore uomo di 56 anni: aveva mangiato un fiore velenoso

Un uomo di 56 anni è morto per aver mangiato un fiore velenoso credendo fosse tarassaco. La notizia del decesso è arrivata giovedì 4 Maggio 2023, ma il fatto che ha poi portato alla morte dell'uomo è avvenuto qualche giorno prima. 

Muore uomo di 56 anni: aveva mangiato un fiore velenoso

Tragedia in provincia di Lecco, precisamente nel piccolo paese di Calolziocorte. Un uomo di 56 anni è morto per aver mangiato un fiore velenoso credendo fosse tarassaco, che lui stesso ha raccolto e utilizzato per cucinare una pietanza. 

L’uomo si era recato in un bosco per fare una passeggiata e vivere un’esperienza immerso nella natura. Era esperto ed appassionato di piante selvatiche officinali, e proprio nel corso della sua passeggiata il 56enne ha scorto e raccolto un tipo di pianta che pensava essere tarassaco, meglio conosciuta come “dente di leone”, fiore commestibile. Quando invece si è accorto, a sue spese, di aver raccolto e utilizzato – per prepararsi un piatto a base vegetariana – un’erba non commestibile e velenosa, era ormai troppo tardi. 

Il trasporto in ospedale

Per circa due giorni l'uomo ha lottato tra la vita e la morte ma alla fine l'uomo non ce l'ha fatta. L’erba era tanto velenosa da aver contaminato tutto il piatto, nonostante fosse stata precedentemente cotta.

Il cittadino già dopo qualche ora aveva accusato malesseri, inizialmente nausea, poi mal di stomaco e problemi intestinali. Dopo aver pensato che fosse cosa da nulla, si è trovato costretto a chiamare i soccorsi. Ricoverato d’urgenza, il veleno era già entrato nel corpo e a nulla sono servite le terapie. Dopo due giorni dall’episodio l'uomo è venuto a mancare.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cronaca






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.