A- A+
Milano
Rave party illegale di Halloween nei boschi di Varese: sette denunciati

Rave party illegale di Halloween nei boschi di Varese: sette denunciati

Rave party in un'area boschiva di Castellanza (Varese) per Halloween, tra musica ad alto volume e una palese violazione delle misure di contenimento del Coronavirus: i militari della Compagnia carabinieri di Busto Arsizio allertati dalla musica ad alto volume proveniente dai boschi, hanno localizzato l’area dell’evento e sono intervenuti, in piena notte, riuscendo a interrompere il rave party e a far disperdere i partecipanti, non prima di averne identificati sette, tutti giovani tra i 20 e i 30 anni di età, provenienti da varie località della provincia di Milano e Varese, riunitisi grazie al tam tam su WhatsApp che dovranno rispondere del reato di invasione di terreni o edifici e sono stati sanzionati per la violazione delle norme anticovid. Alcuni di loro erano già noti alle forze dell’ordine per aver partecipato a precedenti rave party e, oltre all’attrezzatura musicale, uno di loro è stato anche trovato in possesso di un’arma da taglio della lunghezza di 20 centimetri.I carabinieri stanno ricostruendo la catena di messaggi inviati tramite l'applicazione di messaggistica istantanea per risalire all’identità degli organizzatori e degli altri partecipanti, che si stima possano essere circa una trentina

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    rave partyhalloweenvaresecoronavirus






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    La CGIL è la stampella dei padroni
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.