A- A+
Milano
Robledo nel team di Letizia Moratti, magistrato scomodo (anche a lei)

Robledo nel team di Letizia Moratti, magistrato scomodo (anche a lei)

Alfredo Robledo. Della scelta - come riportato in anteprima da Affaritaliani.it Milano - si vociferava già ieri sera nelle segrete stanze. Alfredo Robledo assunto da Letizia Moratti per supportarla nella sua nuova missione in Regione Lombardia. Lo stesso Robledo che attualmente è il garante della legalità in qualità di presidente del gruppo Sangalli, colpito da qualche scandalo qualche tempo fa. Ma Alfredo Robledo e la sua vicenda sono incisi nella storia di Milano. Da quando venne degradato a sostituto per la lunga lotta con Edmondo Bruti Liberati, che vinse la battaglia e i cui uomini, oggi, governano la procura di Milano. Ma per quelli con la memoria lunga Alfredo Robledo è anche il pm che voleva indagare sul caso Sea e su Pisapia. E, per gli amanti del vintage, era anche il titolare dell'inchiesta sul figlio di Letizia Moratti, Gabriele, e sulla bat-caverna. Insomma, scomodo a destra e a sinistra. Vecchie storie, finite ormai da anni. Certo è che Letizia Moratti recupera un antico antagonista in procura per vigilare sul proprio operato. E' un segnale decisamente forte per una persona che, almeno dal curriculum, è sicuramente "terza".

fabio.massa@affaritaliani.it
 

Commenti
    Tags:
    robledoletizia moratti






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Green Pass, Italia modello del golpe globale del Leviatano tecnosanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green Pass obbligatorio, alternativa allettante: benedizione o campare d'aria
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    MICHETTI: SARO' IL SINDACO DELL'ARMONIA


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.