A- A+
Milano
Sala: "La mia ricandidatura? Sia una scelta collettiva"
Beppe Sala

Sala: "La mia ricandidatura? Sia una scelta collettiva"

"Se mi ricandiderò voglio che sia una candidatura collettiva": così il sindaco di Milano Beppe Sala intervistato oggi dal Corriere. Sala afferma di non avere ancora deciso di ricandidarsi, scelta che avverrà solo dopo le vacanze. Ma "per Milano mi confronto con tutti, soprattutto a livello internazionale. Non voglio cavarmela con uno slogan, ma se mi ricandiderò voglio che sia una candidatura collettiva. Ora più che mai non deve nascere da una mia riflessione isolata e dalle poche persone che mi stanno normalmente più vicine. Io tendo a crearmi un pool ristretto di persone a fianco, nel bene e nel male, però in questo momento è necessario allargare la riflessione. Dal punto di vista emotivo il confronto è con una sola persona: la mia compagna Chiara (Bazoli, ndr)". La quale "capisce che ricandidarsi comporterebbe una vita sacrificata, però mi dice anche: ''Stai attento perché sei uno che ha sempre bisogno di grandi stimoli e motivazioni professionali''. Da qui a dire che questa è la conclusione ce ne passa".

"Il futuro di Milano è verde"

"Il futuro di Milano parte dal suo presente. La nostra è una città che deve recuperare nell'oggi il suo dinamismo, che è la sua vera natura. In senso generale, poi, il futuro di Milano è verde. Lo dico come impegno, lo dico come convinzione, lo dico anche come utilità". La città  "non si cambia in poco tempo, questo deve essere chiaro a tutti. Ma le politiche che riguardano energia, mobilita', acqua, abbattimento degli inquinanti e cambiamento di stili di vita vanno iniziate da subito e, soprattutto, vanno di pari passo con le politiche sulla casa, sulla trasformazione del lavoro e sulla giustizia sociale", sottolinea Sala. Nei giorni scorsi il ministro Provenzano ha parlato di sgravi fiscali al Sud. Il governo si e' dimenticato del Nord? "Il ministro Provenzano e' tornato su un tema che avevo affrontato nelle scorse settimane, dove (con una semplificazione non certo mia) si e' parlato di "gabbie salariali". Nessuno ha intenzione di penalizzare il Sud, ma - spiega Sala - e' evidente che questo governo rischi di guardare piu' al Sud che al Nord. Nel merito, mi sento di dire che la soluzione e' trovare un equilibrio tra Nord e Sud, ma stiamo attenti a buttare li' proposte sulla fiscalita'".

"Il centrosinistra ha il dovere di battere il centrodestra"

Il centrosinistra ha "il dovere" di battere il centrodestra, dice Sala nell'intervista. E sulle inchieste relative a Regione Lombardia ed al suo governatore Attilio Fontana: "Ogni giorno viene fuori un pezzo di questa storia. Per cui ho deciso che la commenterò alla fine, quando il quadro sarà compiuto". "Una cosa mi è chiara: alle prossime elezioni regionali il centrosinistra ha il dovere politico e morale di riprendersi questa grande Regione, che non merita di essere guidata da una Lega di slogan e senza idee". Quanto a una seconda ondata di Covid19, "sono preoccupato, perché - afferma - anche su questo punto, Milano sta in un sistema aperto, che è la Lombardia, dove le criticità sono evidenti, in particolare la debolezza del presidio sanitario territoriale. Provate a chiedere ai medici di base cosa ne pensano"

Loading...
Commenti
    Tags:
    beppe salaelezioni milano 2021










    UNA RETI
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Conte con un tunnel vuol far capire che, dopo Genova, nulla è impossibile
    Di Angelo Maria Perrino
    Cortina, Regina non solo delle Dolomiti ma anche di gusto
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Infrastrutture, La Piazza scatena il dibattito.Conte? Giusto pensare in grande
    di Maurizio De Caro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.