A- A+
Milano
Sangalli (Confcommercio): assembramento sui Navigli incosciente e pericoloso

IMPRESE-LAVORO.COM - Milano - “Quello che è accaduto ieri a Milano sui Navigli – dichiara il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli - è uno strappo grave al senso di responsabilità che fin qui aveva prevalso durante il lockdown. L'assembramento di persone senza controlli né autocontrollo all'ora dell’aperitivo - molte delle quali sprovviste di mascherine - è un episodio di incoscienza pericolosa che rischia di vanificare due mesi di dolorosi sacrifici di cittadini e imprese. Milano è sempre stata un esempio positivo e deve continuare ad esserlo”. “Colpisce – sottolinea Sangalli - la differenza tra l'ordine e la responsabilità con cui hanno riaperto diverse attività commerciali, servendo migliaia di persone in sicurezza, e l'affollamento incosciente e dannoso dei Navigli. Dannoso perché mette in pericolo la salute di tutti. E dannoso per il mondo delle imprese e del lavoro che - come ha ricordato anche il Sindaco Sala - ha un bisogno assoluto e urgente di rimettersi in moto per evitare che l'emergenza sanitaria diventi emergenza sociale. Un rischio gravissimo che non vale un aperitivo irresponsabile”

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    sangalliconfcommercionavigli






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Meglio praticare sport o fare una dieta?
    Anna Capuano
    A Kabul di scena il male dei talebani
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    Green Pass, ottenere uno Stato totalitario instaurando un regime terapeutico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.