A- A+
Milano
Scala: prove accorpate e niente pause per "salvare" la Prima
Aida alla Scala

Scala: prove accorpate e niente pause per "salvare" la Prima

Cambieranno i protocolli interni del Teatro alla Scala di Milano, per contrastare la diffusione del Covid, dopo che 27 tra orchestrali e coristi sono risultati positivi (anche se asintomatici, tranne che in due casi) al coronavirus. Il tentativo congiunto di personale e direzione e' quello di "salvare" la Prima di Sant'Ambrogio, quando andra' in scena la Lucia di Lammermoor di Donizetti.

Secondo quanto apprende l'AGI, si sono tenute nelle scorse ore diverse interlocuzioni per cercare di riprendere le prove a partire da lunedi', quando finira' la quarantena imposta ieri dalle autorita' sanitarie. L'idea e' di limitare per tutti il tempo di permanenza all'interno del Teatro e minimizzare gli spostamenti dei lavoratori: si cerchera' quindi di 'comprimere' le giornate di lavoro, ad esempio accorpando due turni di prove. Saranno inoltre eliminate le pause e sara' impedito di sostare nei camerini.

Un tentativo che servira' a rimodulare le scadenze a partire dall'11 novembre, data fissata per l'inizio ufficiale delle prove per il 7 dicembre. Tutto questo, in attesa di capire i risultati delle misure restrittive e il termine dell'ordinanza regionale, che prevede la chiusura dei teatri, e scade il 24 novembre: solo allora si potra' decidere se al tanto atteso appuntamento operistico pre-natalizio sara' possibile avere una quota di pubblico dal vivo, o se anche i melomani saranno costretti ad accontentarsi dello spettacolo in Tv. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    scalacovidcoronavirusprove accorpateprima






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
    Boschiero Cinzia
    Unioni civili, l'iter da seguire se si vuole divorziare
    di Avv. Francesca Albi*
    Svizzera, sì al Green Pass: il golpe globale del regime sanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.