A- A+
Milano
Sciopero nazionale dei tassisti: presidio in stazione Centrale a Milano
Taxi

Sciopero nazionale dei tassisti: presidio in stazione Centrale a Milano

Proteste a Milano dei tassisti in via Vittor Pisani davanti alla stazione Centrale dove una cinquantina di taxi si sono riuniti girando per le vie che portano alla stazione e suonando il clascon."È in corso dalle 8 di stamane lo sciopero nazionale indetto unitariamente dalla categoria, che proseguirà sino alle 22 di stasera", ricorda Emilio Boccalini, presidente di Taxiblu 02.4040, il più grande Radiotaxi di Milano. "Diverse le motivazioni che hanno portato la categoria a questa scelta ma senza dubbio il nodo principale è quello legato all’articolo 8 del Ddl concorrenza approvato negli scorsi giorni che di fatto rischia di consegnare il settore alle multinazionali estere".

"Articolo - prosegue Boccalini - che chiediamo venga stralciato. In questo momento l’adesione allo sciopero almeno per quanto ci riguarda è senza dubbio molto alta, fermo restando che ricordiamo che il servizio Taxi sarà accessibile a tutte le fasce deboli, anziani, donne in gravidanza e a quanti diretti verso gli ospedali. Inoltre qui a Milano i tassisti hanno deciso che eventuali somme corrisposte a titolo di rimborso spese saranno devolute in beneficenza. Non vogliamo infatti -conclude Boccalini- creare un disagio ai cittadini, ancor di più a chi già vive situazioni difficili, ma porre all’ attenzione pubblica e della politica che dovrebbe occuparsene una situazione che rischia di azzerare i sacrifici economici e lavorativi di migliaia di operatori taxi".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    milanosciopero nazionale tassisti






    A2A
    A2A


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.