A- A+
Milano
Spi e Cgil parte civile nella causa sull'incendio alla "Casa dei coniugi"
Massimo Bonini

Spi e Cgil parte civile nella causa sull'incendio alla "Casa dei coniugi"

IMPRESE-LAVORO.COM - Milano - Massimo Bonini, segretario dello Spi Cgil di Milano ha postato sui social: "Per le vittime della casa di riposo “Casa per i Coniugi” lo Spi Cgil Milano insieme allo SPI Cgil Lombardia e con il supporto dello Spi Cgil Nazionale si costituirà parte civile nei dibattimenti processuali che ci saranno per stabilire le responsabilità. Avevamo detto che non avremmo lasciato sole le famiglie delle vittime e con questo gesto proviamo a dare una prima risposta. E vigileremo sul fatto che non si cerchino solo i colpevoli ma che si cambi radicalmente il sistema di gestione"

Bonini: "Si apra immediatamente un confronto con il Comune"

Bonini prosegue: "Diversi mesi fa abbiamo firmato unitariamente come sindacati dei pensionati alcuni impegni con il Comune.  Uno di questi era quello di iniziare a monitorare la situazione delle case di riposo di proprietà per capire la sostenibilità delle rette, le condizioni di vivibilità dei pazienti, l’efficienza e l’efficacia nell’assistenza.  Quell’incontro non si è ancora tenuto ed auspichiamo, insieme alle confederazioni, di aprire immediatamente un confronto per arrivare ad avere una vera voce in capitolo.  Non ci arrenderemo finché non verranno ascoltate le esigenze di chi vive in queste strutture e le esigenze dei loro famigliari".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
boninicasa dei coniugicgil

Clicca Qui






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.