A- A+
Milano
Storari ha chiarito sua posizione con pm: "Gli stanno buttando fango addosso"
Paolo Storari (Lapresse)

Storari ha chiarito sua posizione con pm: "Gli stanno buttando fango addosso"

"La posizione del dottore Storari e' stata da lui chiarita". Lo ha detto il suo legale, Paolo Della Sala, uscendo dalla Procura di Brescia dopo l'interrogatorio durato quasi quattro ore del pm di Milano, indagato per rivelazione di segreto d'ufficio per il caso sui verbali resi dall'avvocato siciliano Piero Amara, in cui si parla dell'esistenza di una presunta loggia massonica denominata 'Ungheria'. "Non posso certamente parlare del contenuto di quanto dichiarato", ha aggiunto il legale.

In questa vicenda e' stato "anche buttato inutilmente fango addosso a una persona che non lo merita", ha detto l'avvocato Paolo Della Sala,dopo l'interrogatorio del pm di Milano in Procura a Brescia, facendo riferimento a quanto dichiarato su "fonti aperte" sul caso dei verbali secretati resi dall'avvocato siciliano Piero Amara, in cui si parla dell'esistenza di una presunta loggia massonica denominata 'Ungheria'. In riferimento alla consegna dei verbali a Milano nell'aprile 2020 da parte di Storari all'allora consigliere del Csm, Piercamillo Davigo, l'avvocato Della Sala ha precisato che: "Valutare la prospettiva solo su quanto accaduto molto tempo dopo, facendo in qualche misura ricadere gli effetti di quanto accaduto su quanto invece uno (Storari, ndr) intendeva fare quasi un anno mezzo prima mi sembra un procedimento logico e concettuale profondamente sbagliato". 

"Mi baso su quanto pubblicamente e' stato gia' dichiarato, la prospettiva e' quella di rivolgersi alla persona che assumendosene anche una responsabilita' pubblica, ha detto che si sarebbe assunto la responsabilita' di questo fatto". Cosi' l'avvocato Paolo Della Sala ha spiegato quale fosse intenzione del suo assistito Paolo Storari quando nel aprile del 2020 consegno' a Milano all'allora consigliere del Csm Piercamillo Davigo i verbali secretati resi dall'avvocato siciliano Piero Amara, in cui si parla dell'esistenza di una presunta loggia massonica denominata 'Ungheria'. "E quindi - ha aggiunto il difensore - da questo punto di vista anche solo indipendentemente dal giudizio giuridico c'e' un tema di giudizio etico che va inquadrato e compreso. Questo - ha chiosato Della Sala - e' un punto molto rilevante cosi' la smettiamo di avere giudizi anche espresso un po' a 'capocchia'". 

Commenti
    Tags:
    storari







    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    La Meloni vola nei sondaggi ma si vota solo alle primarie del Pd
    M5s, lo strappo è a un passo. E ora può nascere il partito di Conte


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.