A- A+
Milano
Tangenti Eni: assolti tutti gli imputati, il fatto non sussiste

Tangenti Eni: assolti tutti gli imputati, il fatto non sussiste

Sono stati tutti assolti perche' "il fatto non sussiste" i 15 imputati nel processo Eni-Nigeria, accusati di corruzione internazionale relativamente ai diritti di esplorazione del giacimento Opl245. A deciderlo e' stata la settima sezione penale del Tribunale di Milano, presieduta dal giudice Marco Tremolada, dopo oltre 6 ore di camera di consiglio; il dispositivo della sentenza e' stato letto nell'aula appositamente creata alla Fiera di Milano. Assolti dunque l'attuale a.d. di Eni, Claudio Descalzi, e l'ex numero uno, Paolo Scaroni e di conseguenza anche le due societa' imputate nel processo: Eni e Shell. L'indagine condotta dalla Procura di Milano (dall'Aggiunto Fabio De Pasquale e dal pm Sergio Spadaro) puntava a dimostrare il pagamento di una maxi-tangente da 1 miliardo e 92 milioni ai politici per l'ottenimento del blocco petrolifero. Fra gli imputati loltre a Descalzi e Scaroni, c'erano l'ex ministro del Petrolio della Nigeria, Dan Etete, oltre a quattro ex manager di Shell, ex dirigenti di Eni e alcuni intermediari. Fra questi Roberto Casula, ex capo divisione esplorazioni di Eni, Vincenzo Armanna, ex vicepresidente di Eni Nigeria, Ciro Antonio Pagano, all'epoca dei fatti managing director di Nae, Emeka Obi, avvocato che avrebbe fatto da intermediario nell'operazione, e Luigi Bisignani, anch'egli considerato mediatore.

Tangenti Nigeria: Eni, sentenza conferma nostra correttezza

Eni "esprime la propria soddisfazione per la sentenza di assoluzione con formula piena, perche' il fatto non sussiste, pronunciata oggi dal Tribunale di Milano in merito al processo Nigeria-Opl245". "La decisione del Tribunale - scrive la societa' in una nota - ha finalmente stabilito, dopo quasi tre anni di dibattimento, che la societa', l'Amministratore Delegato, Claudio Descalzi e il management coinvolto nel procedimento hanno mantenuto una condotta assolutamente lecita e corretta. Eni ha sempre mantenuto piena fiducia nell'equilibrato svolgimento dell'istruttoria assicurato dal Tribunale, e desidera oggi esprimere il proprio ringraziamento a tutti gli stakeholder che hanno creduto nella correttezza dell'operato della societa' e del suo management, non facendo mai mancare la propria fiducia, rispettandone le attivita' e la reputazione".

 

Commenti
    Tags:
    enitangenti enishelldescalziscaroni
    Loading...










    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Sanificazione. I webinar di Prius Management e Federalberghi Emilia Romagna
    Covid, bocciato il governo: "Si potevano salvare oltre 6mila anziani"
    “Renzi, l’odio e i paparazzi”. Le confessioni di Maria Elena Boschi


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.