A- A+
Milano
Trasporti/ Se lo sciopero nazionale serve a rivendicazioni locali

di Fabio Massa

La domanda sorge spontanea: ma che c’azzecca lo sciopero nazionale con Milano? La vicenda è quella delle metropolitane, che si fermeranno il 15 maggio per 24 ore, insieme a tram autobus etc etc. A proclamarlo è la Usb (Unione Sindacale di Base), che generalmente faceva numeri minimi, fin quando, a ridosso di Expo, le adesioni non hanno iniziato a crescere fino al picco del 28 aprile scorso in occasione dello sciopero dei CUB. Insomma, quello che si teme, sotto la Madonnina, è che ci sia un disservizio grave soprattutto sulla linea 1 che porta ad Expo. La qual cosa fa già gioire Trenord, almeno per quanto riguarda la cronaca che riporta Libero di oggi, perché “potrà fare il pieno”. Ma lo sciopero è davvero, come riporta il Corriere della Sera, il rinnovo del contratto scaduto da otto anni? Secondo un documento che Affaritaliani.it ha in mano, non è affatto così. Lo sciopero è infatti nazionale, e verte solo e unicamente sulle “riforme del governo renzi su lavoro, welfare, ammortizzatori sociali, pensioni e turnover. Mediazioni possibili? Nessuna. Basta leggere: “Essendo l’iniziativa di sciopero motivata da obbiettivi politici, la scrivente si ritiene esente dalle procedure di raffreddamento e conciliazione, così come previsto dalle vigenti norme”. E che c’azzecca il contratto, Expo, i turni e gli straordinari? Boh. Probabilmente nulla. Se non che Expo, oggi è un’arma infallibile per cercare di ottenere qualcosa. Nel caso di Trenord, il “fare il pieno”.

@FabioAMassa

Tags:
scioperoatmtrasporti







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.