A- A+
Milano
FdI critica Trenord ma Fontana difende l'azienda: "Servizio è migliorato"
Trenord

Trenord agita la maggioranza: è scontro sull'azienda tra FdI e Lega

Il capitolo Trenord torna a far fibrillare la maggioranza regionale, con FdI e Lega che tornano aspramente a confrontarsi sull'azienda. Regione Lombardia infatti, per voce dell'assessore ai trasporti di Fratelli d'Italia Franco Lucente, è tornata infatti a "rimproverare" l'azienda per i disservizi e i continui ritardi. Secondo quando riferito dal Corriere della Sera, che ha visionato la lettera scritta dall'assessore ai vertici dell'azienda, i toni verso Trenord da parte di FdI sono tutt'altro che teneri. 

Entro fino anno il rinnovo del contratto di servizio

Il momento in cui questa lettera arriva ai vertici aziendali di Trenord, però, è delicato. Il motivo? Entro fine anno ci sarà il rinnovo del contratto di servizio per altri dieci anni, operazione che è politicamente significativa. I vertici di Trenord, infatti, sono stati indicati, e già confermati, dalla giunta precedente fino a fine 2021 ma Fratelli d’Italia, che ha doppiato la Lega alle elezioni regionali, vorrebbe maggiori cambiamenti. Da qui il "duello sotterrano" con la Lega. E se il cambio dei vertici attualmente non è percorribile, l'assessore ha voluto far sentire la sua voce su ritardi e disservizi. 

I rimproveri dell'assessore Lucente

Nella lettera scritta dall'assessore Lucente alla dirigenza di Trenord ad essere messi in luce sono ritardi, cancellazioni e guasti «degli ultimi giorni che stanno creando notevoli difficoltà ai viaggiatori». Il membro di Fratelli d'Italia, inoltre, si è detto «dispiaciuto per il servizio offerto ai lombardi» e «pronto a un confronto con i vertici Trenord volto alla risoluzione delle problematiche». 

"Troppi ritardi e cancellazioni di treni"

Sulle difficoltà dell'azienda, a parer di Lucente, serve però un intervento che sia il più possibile immediato. «Mi duole constatare, purtroppo, che le difficoltà sono in costante aumento, nonostante l’ingente piano di Regione che prevede entro il 2025 l’entrata in servizio di 222 nuovi treni. Ritardi, soppressioni e cancellazioni di treni già pronti a partire stanno crescendo di giorno in giorno, con evidente disagio per gli utenti. E poi guasti tecnici a ripetizione, come porte che non si chiudono, impianti di raffreddamento che si bloccano o perdono acqua. Io stesso ricevo quotidianamente lamentele da amministratori locali, consiglieri regionali e cittadini per l’inefficienza del servizio proposto, per le proteste dei pendolari che stanno diventando sempre più incalzanti. Disagi che ormai riguardano numerose tratte e linee della Lombardia servite da Trenord». 

La replica di Attilio Fontana: "Trenord? Qualità del servizio è migliorata"

In merito a Trenord e alle critiche espresse dall'assessore Lucente, è intervenuto il governatore Attilio Fontana. "Stiamo lavorando e abbiamo lavorato bene per cinque anni. In questi mesi abbiamo proseguito il nostro percorso per fare in modo che il servizio sia sempre più efficiente con risultati davvero positivi, tant’è vero che in occasione della presentazione del 111esimo ‘nuovo treno’ abbiamo riscontrato come la qualità del servizio fosse migliorata”. Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, esprime il suo pensiero su Trenord, a margine della conferenza stampa sul progetto dei treni a idrogeno del progetto ‘H2iseO Hydrogen Valley’ presentato oggi a Iseo in provincia di Brescia. “Durante questa settimana – ha aggiunto Fontana – si sono verificati un po’ di problemi e la lettera inviata dall’assessore Lucente, che viaggiava sull’entusiasmo dei miglioramenti fin qui ottenuti, è frutto dell’essere un po’ amareggiato proprio da quanto accaduto in questi ultimi giorni. Una situazione che considero come assolutamente eccezionale perché sono convinto che sia stata imboccata la strada giusta e che quindi proseguiremo in questa direzione” conclude Fontana

Iscriviti alla newsletter
Tags:
trasporti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.