A- A+
Milano
Vaccino anti Covid italiano, avviata la fase 1 a Monza

Vaccino anti Covid italiano, avviata la fase 1 a Monza

"Sono particolarmente lieta dell'odierno avvio della 'Fase 1' di sperimentazione del vaccino italiano a Dna contro il Covid 19, che vede protagonisti l'ospedale San Gerardo di Monza, con il suo Centro di Ricerca di Fase 1, insieme all'Università degli Studi di Milano-Bicocca, oltre alla collaborazione di Rottapharm Biotech".

La vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, esprime - in una nota - l'auspicio che il nuovo vaccino italiano, ideato da Takis e sviluppato con Rottapharm Biotech che ha sede a Monza, superi le fasi di sperimentazione previste e sia in futuro disponibile per la vaccinazione dei cittadini.

"Il San Gerardo di Monza - commenta Moratti - sarà responsabile del trattamento dei volontari della prima fase di sperimentazione e quindi della verifica dei risultati preliminari di un vaccino sviluppato interamente in Italia, frutto del lavoro di squadra di un consorzio di altissimo livello scientifico di prestigiosi centri clinici nazionali".

"Confido che la soluzione innovativa proposta dalla nostra ricerca - conclude Moratti - giunga a positivo compimento superando le sperimentazioni previste, offrendo al nostro Paese uno strumento vitale per vincere la guerra contro la pandemia ideato e prodotto interamente in Italia".

Commenti
    Tags:
    vaccino italianomonzacovidsan gerardofase 1






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
    di Francesca Albi*
    FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
    Boschiero Cinzia
    Smettere di fumare: 5 step da seguire
    Anna Capuano


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.