Milano, 5 ago. (Adnkronos) - Officine Mak, società specializzata nella rigenerazione urbana e riqualificazione di grandi aree dismesse, si è aggiudicata tramite asta pubblica la proprietà dell’area “Ex Galbani” di Melzo, zona est di Milano. Si tratta di una vasta area di 90mila metri quadrati, comprendente l’edificio centrale e le porcilaie, che sorge nel centro storico del comune e che da anni si trova in stato di profondo abbandono. "Officine Mak svilupperà un piano di bonifica dell’area, e che successivamente sarà riqualificata con la collaborazione dell’amministrazione comunale di Melzo", spiega una nota. "Continuano i nostri progetti nell’area della Martesana, che per noi è diventata sempre più strategica", spiega il ceo Daniele Consonni. "Stiamo già valutando un progetto di intervento di riqualificazione che valorizzi l’area e che la restituisca dopo tanti anni alla comunità”.

in evidenza
Ognissanti, caldo quasi estivo Alta pressione da Nord a Sud

L'inverno è lontano

Ognissanti, caldo quasi estivo
Alta pressione da Nord a Sud

in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

motori
Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico

Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico

i più visti
i blog di affari
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
la nomina dell'esperto per il risanamento aziendale (2)
Angelo Andriulo



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.