A- A+
Politica


 

Giacomo Stucchi

Con 29 voti Roberto Fico del Movimento 5 Stelle è stato eletto presidente della commissione di Vigilanza Rai. Le schede bianche sono state 5: un voto è stato dato a Augusto Minzolini, uno a Mariastella Gelmini e uno alla Pd Paola De Micheli. "Faremo sicuramente un ottimo lavoro, spero che il faro di questa commissione sia cercare di staccare la politica dall'informazione e dalla tv di Stato", ha detto Fico nel suo discorso di insediamento. "Quello che avviene sui palchi non ha niente a che vedere con la Vigilanza. Con me lavoratori e giornalisti liberi saranno sempre tutelati", ha aggiunto riferendosi evidentemente alle minacce e agli insulti più volte ripetuti dal suo leader Beppe Grillo contro l'intera categoria.

Giorgio Lainati deputato del Pdl e Salvatore Margiotta senatore del Pd sono stati eletti, rispettivamente con 15 e 13 voti, vicepresidenti della Vigilanza. Michele Anzaldi del Pd e Bruno Molea del Pdl sono stati eletti, invece, segretari.

Poco prima, il senatore leghista Giacomo Stucchi era stato eletto presidente del Copasir, alla conclusione della prima seduta del Comitato. Stucchi ha ottenuto sei voti. Vice presidente è il senatore Giuseppe Esposito (Pdl), mentre segretario è Felice Casson (Pd).

Stucchi ha ottenuto il consenso di Pd, Pdl, Lega e Scelta civica. Contrari i tre esponenti del Movimento 5 Stelle, che sostenevano la candidatura dell'ex capogruppo Vito Crimi, e il rappresentante di Sel, Claudio Fava, che era stato candidato dal suo partito alla stessa carica. In mattinata il partito di Nichi Vendola si era espresso in maniera molto critica contro l'intesa tra Pd e Pdl. Polemico è però anche il M5S. "Il Copasir è stato dato a una delle finte opposizioni di questo Parlamento: sono entrati in coalizione con il governo e poi si sono creati il personaggio. E poi non riesco a credere come una delle Commissioni che affronta i segreti più importanti del Paese sia stata data a chi la Repubblica la vuole frantumare", denuncia il vicepresidente grillino della Camera dei Deputati Luigi Di Maio.  "Non ci siamo rimasti male per la poltrona - rincara Vito Crimi intervistato da Tgcom24 - ma ci rimaniamo male perché (la Commissione, ndr) è stata affidata a un esponente di un movimento secessionista che ha come obiettivo la spaccatura nazionale".

A completare il quadro è arrivata poi nel pomeriggio la nomina del senatore di Sel  Dario Stefano a presidente della Giunta delle elezioni e delle immunità del Senato con 19 voti. "Io ho il compito coordinare i lavori di questa Giunta, chiamata a decidere su tanti argomenti. Il presidente della Giunta non gioca a un videogame in cui preme un tasto e ne decide il funzionamento", ha spiegato Stefano rispondendo a chi gli chiedeva se verrà calendarizzata a breve la mozione sulla ineleggibilità di Silvio Berlusconi, annunciata dal Movimento Cinque Stelle.

Il democratico Felice Casson spiega: "Se verrà presentata la questione dell'ineleggibilità di Berlusconi credo che ci vorrà molto tempo prima di arrivare ad una deliberazione perché andrà prima formato un comitato ad hoc". "Come si può capire dal funzionamento di tutte le giunte - aggiunge - i tempi per prendere delle decisioni" anche su casi diversi, come le autorizzazioni "è piuttosto lungo, richiede diversi mesi".

A incalzare il neopresidente è però proprio il M5S. "Adesso vedremo se Stefano calendarizzerà l'ineleggibilità di Berlusconi. Dipende dalla presidenza calendarizzare i provvedimenti, non si inventino scuse. Proporremo la calendarizzazione alla prima seduta", dice il presidente dei senatori grillini Vito Crimi lasciando la Giunta per le Elezioni e Immunità Parlamentari. Crimi si è reso tra l'altro protagonista oggi di una lite con il senatore Cinque Stelle Mario Giarrusso, adiratosi per il suo ritardo alla votazione. "Mi dispiace per Mario - si è giustificato Crimi - ma è stata una giornata intensa. Ho dovuto anche trovare il luogo dove si teneva la riunione e non è stato facile, perché era la prima volta che partecipavo".

 

Tags:
copasirvigilanza raistucchi
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.