A- A+
Politica
Salario minimo, il M5s non si fida: "L'apertura di Meloni è di facciata"
Maria Castellone

Salario minimo, la vicepresidente del Senato M5s non si fida dell'apertura del governo

Il Movimento 5 stelle non si sottrarrà al confronto se il governo aprirà un tavolo sul salario minimo ma "ad oggi non registriamo nessuna richiesta formale di incontro" e quella della premier sembra più che altro "un'apertura di facciata". Mariolina Castellone, vice-presidente del Senato, lo dice a La Stampa e ribadisce che non si può "non prevedere una soglia minima".    

"Il luogo in cui ci si confronta con le opposizioni - sottolinea l'esponente M5s - dovrebbe essere il Parlamento. La proposta di salario minimo è in discussione da molto tempo alla Camera e non c'è stato un reale confronto, l'unica risposta della maggioranza è stata depositare un emendamento soppressivo. Ho l'impressione che dopo aver visto gli ultimi sondaggi, che parlano di 7 italiani su 10 favorevoli al salario minimo, hanno fatto un'apertura di facciata. Ma ad oggi non c'è nessun segnale di vera apertura, anzi».

Iscriviti alla newsletter
Tags:
m5smelonisalario minimo





in evidenza
Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro

Con lui anche Ermotti, figlio dell'ad di Ubs

Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro


in vetrina
Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni

Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni


motori
Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.