A- A+
PugliaItalia
A Locorotondo "Pudore" di Vito Antonio Loprieno

“Pudore”, l’ultima opera di Vito Antonio Loprieno, sarà presentato a Locorotondo venerdì 10 luglio, nell’ambito della manifestazione “Libri nei Vicoli del Borgo, tra lettura musica e danza”, che si svolge dal 7 luglio al 24 agosto. Il romanzo giunge, così, nella città in cui è ambientato, con un grande evento che vedrà la partecipazione delle istituzioni comunali e del gruppo musicale I Radicanto

Dalla Belle Époque ai fuochi del nazismo, attraversando gli anni tremendi della Grande Guerra, nel Sud Italia.

Locorotondo
 

Rosa è testimone consapevole della stupidità umana, che vuole la guerra come <sola igiene dell’umanità>, ma al tempo stesso della grande voglia delle donne di emanciparsi, per assumere nella società degli uomini un ruolo fondamentale di moglie, madre, lavoratrice, amante. Rosa non è una eroina, ma una donna che ama l’arte in ogni sua forma e il cinema è la sua ultima passione.

Pudore
 

Un’ardente storia d’amore, nata nell’incantevole Parigi d’inizio secolo, determinerà la fine burrascosa del suo matrimonio, consumato in casa dall’apatia, bruciato nel suo paese, Locorotondo, per colpa di bieche lotte politiche.

Si troverà sola contro pregiudizi di ogni sorta, in tempi di guerra, dove i contadini del sud partono, senza sapere perché, a combattere sulle montagne del Veneto per una guerra come mai l’umanità aveva visto prima.

E in quella tragedia che coinvolge, suo malgrado, tutto il Paese, Rosa ritrova la voglia di vivere, di servire gli altri, di rivendicare una libertà per sé e per tutte le donne, di provare a ridisegnare il futuro, suo e della bambina che ha adottato.

Quando tutto sembra imboccare la strada della serenità ecco i nazisti…"La Grande Guerra non è mai finita! E la Storia non ci è maestra".

 

Tags:
locorotondopudoreloprieno
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.