A- A+
PugliaItalia
Accordo tra Corpo Consolare e l'Università di Bari
BARI - Internazionalizzazione, integrazione e valorizzazione dei talenti. L’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e il Corpo Consolare di Puglia, Basilicata e Molise, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per rafforzare il processo di coesione e di sviluppo del “multiculturalismo”.
Salomon6
 
L’accordo, tra l’altro, prevede di attivare e potenziare corsi universitari, iniziative per il sostegno della ricerca e della didattica; consolidare i rapporti istituzionali con i Consoli, aderenti al Corpo Consolare, avviare attività di formazione professionale per gli studenti e per i lavoratori e ancora favorire esperienze nei settori della gestione dei beni culturali, museali, archeologici, architettonici ed artistici; conoscenze nella gestione in campo sanitario e programmi di studio internazionali.
Il Rettore Antonio Uricchio aprendo i lavori ha dichiarato: “Questa è una convenzione nella quale abbiamo fortemente creduto, è un punto di partenza di un percorso importante per promuovere la cultura nei territori e sviluppare una sinergia anche in progetti di cooperazione internazionale. Sono pienamente convinto che Bari possa essere un’Università internazionale. Un sincero ringraziamento desidero rivolgere al Corpo Consolare di Puglia, Basilicata e Molise per avere creduto nella nostra istituzione.”
“Questo accordo - spiega Massimo Salomone, Console dei Paesi Bassi e Segretario Generale del Corpo Consolare di Puglia, Basilicata e Molise - favorirà una moltitudine di progetti e nuove opportunità per l’università degli Studi di Bari ed inevitabili ricadute sul territorio.
Un segno di grande “amicizia” con l’Ateneo barese che, come sempre, ha dimostrato di voler rafforzare, consolidare e intraprendere percorsi formativi rivolti a giovani studenti stranieri, favorendo l’integrazione sociale. Dunque, un progetto ambizioso. Il protocollo d’intesa nasce, quindi, per incoraggiare i consolidare con i 43 Paesi, rappresentati da altrettanti Consoli con sedi nelle 3 regioni di Puglia, Basilicata e Molise e per favorire gli scambi con le altre Università straniere. Tra le finalità del protocollo è prevista l’istituzione di un comitato tecnico-scientifico tra mondo accademico e rappresentanze consolari”.
Iscriviti alla newsletter
Tags:
universitàcorpo consolareaccordobaripugliabasilicata
i blog di affari
Vaccini obbligatori ai bambini, che cosa fare quando l'ex coniuge si oppone
di Avv. Maria Grazia Persico*
Green Pass, uno strumento di discriminazione e di controllo biopolitico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
La CGIL è la stampella dei padroni
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.