A- A+
PugliaItalia
AdP, Borraccino: 'F2i ha già un piede nella società!'

Il consigliere regionale Mino Borraccino (Noi a Sinistra per la Puglia) e presidente della Commissione consiliare Affari Generali e Personale, in una nota diffusa, torna sul tema Aeroporti di Puglia e sulla possibilità di nuovi ingressi nel suo assetto societario.

borraccino cosimo
 

“Diciamo le cose come stanno", esordisce, "La Legge 124/2015 meglio conosciuta come Legge Madia di Riforma della PA, ha di recente prodotto alcune riforme, come il Testo Unico in materia di società a partecipazione pubblica".

"Il comma 3 dell’art. 11 del Dlgs n. 175, vigente dal 23/9/2016 recita: “....con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell'economia e finanze, di concerto con il Ministro delegato per la semplificazione e la pubblica amministrazione, adottato entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, sono definiti i criteri in base ai quali, per specifiche ragioni di adeguatezza organizzative, l'assemblea della società a controllo pubblico può disporre che la società sia amministrata da un consiglio di amministrazione composto da tre o cinque membri, ovvero che sia adottato uno dei sistemi alternativi di amministrazione e controllo previsti dai paragrafi 5 e 6 della sezione VI-bis del capo V del titolo V del libro V del Codice Civile".

Neve aeroporto bari
 

"Ora è chiaro il perché la Regione Puglia - precisa Borraccino - avesse voluto che si insediasse in tutta fretta il nuovo CdA di Aeroporti di Puglia. Ma quali sarebbero le ‘specifiche ragioni di adeguatezza organizzative’ che hanno persuaso il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e qualche altro suo ‘consigliere’, a non attuare il comma 2) dello stesso Decreto legislativo che, recita invece che: ‘l'organo amministrativo delle società a controllo pubblico è costituito, di norma, da un amministratore unico’?".

"La risposta che Sinistra Italiana prova a dare - sottolinea il consigliere Borraccino -  sta nell’apprendere che, proprio in questi giorni, nonostante le rassicurazioni ricevute dal Presidente Emiliano, relativamente alla mia richiesta di chiarimenti dello scorso settembre 2016, in merito alla presunta fusione tra il gestore degli aeroporti pugliesi, AdP SPA, con il gestore dell’aeroporto di Napoli, Gesac, la Regione Puglia ha invece sempre perseguito l’obiettivo di fondere Aeroporti di Puglia con il grosso colosso finanziario F2i, proprietaria del 70% di Gesac Napoli, del 35,7% di Sea Malpensa e Linate, e del 54,5% di Sagat Torino e con partecipazioni in Sacbo Bergamo e in Sab Bologna. Inoltre F2i da febbraio 2017 è il nuovo azionista di SOGEAAL gestore dell’aeroporto di Alghero".

"È noto che tra le maggiori partecipate di F2i, figurano Cassa depositi e prestiti, Intesa Sanpaolo, Unicredit, le principali Fondazioni bancarie italiane e Casse di previdenza, oltre che big internazionali come ARDIAN, la cinese ‘China Investment Corporation’ e la ‘Coreana National Pension Fund’. Tutti investitori alla ricerca di rendimenti stabili, discretamente elevati nel tempo, ai quali F2i, fino ad oggi, è riuscito a garantire principalmente grazie agli utili delle sue partecipate".

F2i logo
 

"Dal 2001, Aeroporti di Puglia SPA - ricorda Borraccino - ha sempre avuto conti in ordine e soprattutto bilanci in positivo, senza dover ricorrere a stratagemmi finanziari. Oggi il bilancio di Aeroporti di Puglia equivale a circa 10 milioni di euro di utile. Sarà forse questo che alletta tanto F2i?...noi crediamo non sia solo per questo!!!"

"Già con la fase di due-diligence ed allo scambio di informazioni aziendali tra AdP ed F2i, avvenute dallo scorso settembre, la società napoletana GESAC ha promosso, copiando dalla Puglia, la campagna pubblicitaria che ha accreditato la compagnia Irlandese Ryanair quale vettore low-cost per 17 rotte italiane ed europee a partire proprio da marzo 2017, con la previsione di un incremento di circa un milione di passeggeri all’anno per l’Aeroporto di Capodichino, che diventa ufficialmente il ventisettesimo aeroporto di Ryanair in Italia, e sedicesima base italiana per il vettore Irlandese e la società Aeroporti di Puglia, da gennaio 2017, utilizza gli stessi software della napoletana Gesac, per la registrazione dei voli per gli aeroporti di Bari e di Brindisi".

F2i Rete Gas
 

"A che gioco stiamo giocando quindi? - si chiede Borraccino - Ci sarebbe piaciuto vedere il presidente della Giunta regionale pugliese impegnato per cercare un partner industriale capace ancor più di migliorare le performance negli aeroporti pubblici, come ad esempio poter sfruttare la pista più lunga di Europa che abbiamo nell'aeroporto di Taranto-Grottaglie, aprendo quindi i voli passeggeri da quello scalo. Invece assistiamo a ragionamenti futuribili sullo spazioporto o come queste alchimie finanziarie, che con il futuro degli aeroporti pugliesi nulla ha a che vedere, ma che somigliano più al tentativo di accreditarsi politicamente nel salotto buono della finanza italiana".

Adp15
 

"F2i è già di fatto con un piede dentro alla società pugliese AdP - denuncia Borraccino - ed all’oscuro dei colleghi consiglieri regionali e del sottoscritto, che anche in II Commissione Affari Generali, che presiedo, avevo ricevuto dal Capo di Gabinetto della Regione Puglia garanzie di assoluta infondatezza in merito alla fusione".

"Sinistra Italiana continuerà a vigilare con grande attenzione ed interesse su questo tema strategico per la Puglia, denunciando qualunque necessità di maggiore trasparenza in Consiglio regionale, anche in considerazione che, la Società partecipata Aeroporti di Puglia SpA, rappresenta un vero e proprio volano per il turismo e la crescita economico-sociale della nostra Puglia e per questo va tutelata da qualsivoglia operazione finanziaria senza logica, come appare quella con F2i”.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
aeroporti puglia f2i piede società pugliesecosimo borraccinosinistra puglia adp
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.