A- A+
PugliaItalia
Alda Merini, ape furibonda Nata il 21 a primavera

Affaritaliani.it - Puglia saluta l'arrivo della Primavera, con un pensiero - comunque ricco di speranza - alle sofferenze di Taranto e qualche ricordo rivitalizzato dai versi di Alda Merini: una predestinata!

Sono una piccola ape furibonda.

Mi piace cambiare di colore.

Mi piace cambiare di misura.

alda merini ape
 

Sono nata il ventuno a primavera
ma non sapevo che nascere folle,
aprire le zolle
potesse scatenar tempesta.
Così Proserpina lieve
vede piovere sulle erbe,
sui grossi frumenti gentili
e piange sempre la sera.
Forse è la sua preghiera.

(Alda Merini - 21 marzo 1931, 1 novembre 2009)

 

Alda Merini per alcuni anni della sua tormentata e complessa esistenza visse a Taranto, dal 1983 al 1986, legata in seconde nozze al medico-poeta Michele Pierri, molto più anziano di lei.

Taranto foto
 

 

da Poesie per Charles

Non vedrò mai Taranto bella

non vedrò mai le betulle

né la foresta marina:

l’onda è pietrificata

e le piovre mi pulsano negli occhi.

Sei venuto tu, amore mio,

in una insenatura di fiume,

hai fermato il mio corso

e non vedrò mai Taranto azzurra,

e il mare Ionio suonerà le mie esequie.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
merinitarantoapefuribondaprimavera21
i blog di affari
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.