A- A+
PugliaItalia
Ancora caos su cartelle Consorzi Bonifica Il timore di finanziare enti inutili

Una nota del consigliere regionale del Pd Ernesto Abaterusso, sul rinfocolarsi delle polemiche e delle proteste per l'imperversare delle cartelle esattoriali a carico degli agricoltori, relative a tasse e tributi richiesti da8i Consorzi di Bonifica:

“Cartelle dei consorzi di bonifica? Di nuovo? E proprio all’indomani delle elezioni, senza dare la possibilità a Emiliano e all’intero Consiglio di aprire e studiare il capitolo “consorzi di bonifica”?
Mentre in questi giorni si sparano frasi a effetto sulla composizione della Giunta sarebbe doveroso, da parte di chi è stato in Consiglio regionale, rendere conto di cosa ha combinato su una questione che tocca direttamente le tasche dei cittadini. Altro che chiacchiere!".

Abaterusso Pd
 

"Di fronte a cartelle di centinaia di euro, che vanno a tartassare gli agricoltori, bisognerebbe dire se oggi le somme richieste corrispondono a servizi erogati dai consorzi, oppure si tratta di un balzello finalizzato solo a mantenere strutture, come i consorzi, che hanno perso la loro funzione originaria e sul cui futuro, partendo dalle esigenze degli agricoltori, presenterò nelle prossime settimane una proposta di legge".

"Ecco perché, in assenza dell’assessore all’agricoltura, chiedo direttamente al presidente Emiliano di convocare gli uffici regionali, chiedere chiarimenti, non escludendo la possibilità di bloccare le cartelle. Non è tollerabile infatti, come mi è stato riferito in mattinata, che un cittadino debba pagare un contributo di bonifica di 300 euro, solo per il 2014, quando non viene fatta neppure la pulizia dei canali e su un fabbricato si deve pagare, oltre al tributo comunale, anche quello consortile. La X legislatura non può iniziare tirandosi dietro le inadempienze, gli errori, il conservatorismo della gestione precedente”.

caroppo
 

Anche il neo capogruppo di Forza Italia, Andrea Caroppo, è intervenuto sul tema, attaccando il neo presidente Emiliano: "Con un tempismo vergognoso più che sospetto, a pochi giorni di distanza dalla chiusura della campagna elettorale, agricoltori e contadini pugliesi venengono raggiunti, in queste ore, da esose e ingiustificate cartelle di pagamento".

"Da anni i consorzi e le loro funzioni chiedono un drastico intervento di rivisitazione - continua Caroppo - proprio per evitare che l'agricoltura pugliese paghi per servizi inefficienti laddove proprio oramai inesistenti, ma pur sollecitata la sinistra in tutti questi anni ha dolosamente rascurato il tema".

"E mentre queste assieme alle altre - Xylella e piani di sviluppo rurale in primis - sono le piaghe di un comparto vitale per il sistema Puglia, che fa il nuovo Presidente #Emiliano? Perde tempo, gioca. E anziché nominare e insediare immediatamente un assessore, magari competente, usa l'agricoltura per la sua messinscena con il M5S"

"Questa farsa finisca quanto prima e ci si metta da subito al lavoro sui problemi veri dei pugliesi che certo non sono né la parità di genere né le sagre né le liti interne al PD".

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
pugliaregioneconsorzibonificacartellecaos
i blog di affari
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
Faccia a faccia Salvini-Draghi: "Cosa ho chiesto al premier"
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.