A- A+
PugliaItalia
Arresti Brindisi, Emiliano: "Piena fiducia e sostegno alla Magistratura brindisina. La regione Puglia da ottobre collabora con la Procura"

In merito agli arresti di questa mattina a Brindisi, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano dichiara: “Esprimo piena fiducia e sostegno nei confronti della Magistratura brindisina, impegnata nel ripristino della legalità nella città di Brindisi, con particolare riferimento a reati che potrebbero essere stati commessi da amministratori locali e loro referenti nel contesto del ciclo dei rifiuti”.

“Parlo come presidente della Regione Puglia - aggiunge Emiliano - con riferimento al dolore che provo per una città per me carissima, nella quale ho lavorato tanto come magistrato e con la quale mantengo un rapporto di straordinario affetto".

"In questo momento la mia solidarietà va a tutti i brindisini onesti che si sono sentiti ancora una volta traditi dalle istituzioni, e posso dire loro che la Regione Puglia ha tentato, credo con successo, in collaborazione con la magistratura, di ridurre al minimo i problemi legati al ciclo dei rifiuti, che queste irregolarità e queste illegittimità avrebbero rischiato di dilatare ulteriormente, ripeto, a causa probabilmente dei fatti che sono oggetto di indagine". 

E preseguendo: "Questa collaborazione ha consentito il trasferimento alla Procura della Repubblica di Brindisi di moltissimi documenti che spero siano stati utili alle indagini. Il commissariamento dell’OGA rifiuti di Brindisi - io sono il commissario dell’OGA di Brindisi - è stato motivato nell’ottobre dell’anno scorso proprio per preservare la comunità brindisina da chi non sapeva, non voleva o aveva altre ragioni per non gestire il ciclo dei rifiuti. Siamo intervenuti e abbiamo così limitato al massimo i danni”.

"Si è dato luogo - così - ad un virtuoso rapporto di collaborazione tra istituzioni dello Stato, sia pure nel rigoroso distinguo delle competenze, che ha assicurato alla città di Brindisi ed alla sua provincia il regolare svolgimento delle attività relative alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti nonostante le indagini in corso”.

_______________

Consales
 

Il comunicato dell' 8 ottobre 2015


GIUNTA: COMMISSARIATO OGA-ATO RIFIUTI BRINDISI

La Giunta Regionale ha deliberato oggi il commissariamento dell’OGA – Organo di Governo d’Ambito – Ambito Territoriale Ottimale rifiuti di Brindisi. La decisione del governo regionale arriva dopo l’accertamento della situazione emergenziale per i rifiuti del Brindisino, determinata dall’interruzione del servizio di raccolta e dei conferimenti agli impianti di trattamento. Per la discarica pubblica di bacino - infatti - il gestore affidatario, ripetutamente diffidato all’esecuzione delle opere ed alle misure oggetto di prescrizione da parte di ARPA, della Provincia e della Regione Puglia, non ha adempiuto alle opere.

Il  Comune di Brindisi e l’OGA ATO BR invece, avviato il procedimento di risoluzione del contratto nel giugno 2014, ad oggi contano al suo interno posizioni contrastanti che, pur oggetto di discussione in occasione dei
numerosi incontri istituzionali tenutisi, non sono confluite in una composizione condivisa.

Pertanto, per superare la fase emergenziale e consentire anche il proseguimento delle attività dell’impianto Rifiuti Solidi Urbani provinciale con i provvedimenti necessari, la Giunta ha nominato commissario dell’OGA il presidente Michele Emiliano e quali sub commissari l’ing. Antonello Antonicelli e l’avv. Floriana Gallucci.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
emilianoconsalespdbrindisirifiutiprocuramagistraturafiducia
i blog di affari
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro
ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.