A- A+
PugliaItalia
Authority, Iurlaro (ALA): "Processo irreversibile, ma sia Brindisi a decidere con chi stare"

"Volesse il cielo che si potesse evitare l’accorpamento dell’Autohority Brindisina! Eppure, la speranza del sindaco di Brindisi Mimmo Consales, che ringrazio per l’invito, appare utopistica. Così come la convocazione, temo, troppo tardiva", dichiara Pietro Iurlaro (Ala) in una nota diffusa.

iurlaro
 

"Il 22 gennaio, l’Autorità Portuale di Brindisi sarà accorpata ad altra Authority, come previsto dalla riforma della legge 84/1994 voluta dal Governo Centrale".

iurlaro ala
 

"Ora, se in questa fase le motivazioni addotte dal sindaco rendono la convocazione fuori tempo massimo, non è detto che l’occasione non possa essere comunque preziosa. Perché la mia sensazione è che, tra i piani alti di Roma e Bari, si sia già deciso per l’accorpamento di Brindisi con il Comune capoluogo. Per questo, pur col timore fondato che il destino di Brindisi sia già segnato, ritengo sia doveroso che il territorio esprima, con forza, una posizione unanime sulla destinazione. In parole povere, siano i Brindisini a decidere se l’accorpamento debba essere con Bari o, piuttosto, con Taranto".

"Se l’accorpamento dell’autorità portuale di Brindisi è vissuto – s’intenda: giustamente – come un declassamento deciso dall’alto, è arrivato il momento che le istituzioni e i rappresentanti della provincia adriatica possano far valere le ragioni del territorio e trasformare quella che oggi appare come una retrocessione in una bella opportunità per il futuro del porto. Al contrario, arroccarsi dietro una posizione pseudo negazionista, non potrà fermare gli automatismi già avviati".

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
authoritybrindisiiurlarotaranto
i blog di affari
Super Green Pass al via: un ricatto, una forma di apartheid
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.